Libia, 8 migranti uccisi dalle esalazioni di benzina in un camion

Mondo
Zuwara

Tra le vittime ci sono sei bambini. Sono morti su un cargo su cui erano stipati. Lo riferiscono le autorità della città di Zuwara, citate da Lybian Express. Altre 90 persone sono state salvate, ma versano in condizioni critiche

Otto migranti, tra cui sei bambini, sono stati trovati morti a Zuwara, nell'ovest della Libia, nel cargo di un camion dove erano stipati. Ad ucciderli, le esalazioni di benzina che veniva trasportata all'interno del mezzo. A riferirlo, le autorità della città di Zuwara, citate da Lybian Express. Secondo la stessa fonte, altri 90 migranti sono stati salvati, ma versano in condizioni critiche. La tragedia è avvenuta a poco più di 100 chilometri dalla capitale Tripoli.

Migranti chiusi nel container

Secondo le autorità di Zuwara, i superstiti sono stati portati in ospedale. Si tratta di migranti partiti da paesi dell'Africa subsahariana, ma anche di cittadini del Bangladesh e del Pakistan, hanno aggiunto. Secondo il Libyan Herald, i migranti erano chiusi in un container refrigerato che normalmente serve a trasportare pesce o carne. Tra le immagini postate su Facebook dal direttorato per la sicurezza di Zuwara ci sono quelle di almeno nove taniche di benzina all'interno del cargo e di un mucchio di giubbotti di salvataggio da usare per il probabile tentativo di attraversare il Mediterraneo fino alle coste europee. La zona di Zuwara è uno dei punti della costa occidentale libica dove i trafficanti ammassano i migranti prima di farli imbarcare verso l'Europa.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.