Gaza, Hamas annuncia tregua con Israele dopo una giornata di tensione

Mondo
scontri_gaza_ansa

L’accordo sarebbe stato raggiunto dopo l'ondata di attacchi incrociati: ai razzi lanciati dalla Striscia sono seguiti diversi raid israeliani. Due adolescenti hanno perso la vita a Gaza City

Hamas ha annunciato il raggiungimento di un cessate il fuoco con Israele, mediatore l'Egitto, dopo un'ondata di attacchi aerei israeliani sulla Striscia di Gaza e centinaia di razzi lanciati dall'enclave palestinese. Il portavoce di Hamas, Fawzi Barhoum, ha detto che il movimento islamista, che gestisce la Striscia di Gaza, ha acconsentito a "un'offerta egiziana per il ritorno al cessate il fuoco per fermare questa escalation". Un portavoce militare israeliano ha rifiutato di commentare, ma ha affermato che le sue azioni dipenderanno da ciò che accade sul campo.

Razzi e vittime

La tregua arriva dopo una giornata di tensione sulla Striscia di Gaza con lanci di razzi su diverse località israeliane lungo la frontiera. L’aviazione israeliana ha risposto ai lanci e ha colpito obiettivi di Hamas nel Nord della Striscia, con tre raid aerei. Secondo il ministero della Sanità locale, due adolescenti sono rimasti uccisi nel centro di Gaza City nel bombardamento che ha provocato anche il ferimento di altre 12 persone. Subito dopo razzi sono stati indirizzati da Gaza verso le città israeliane di Ashqelon e a Sderot. A Sderot è stato centrato un edificio, e tre persone sono rimaste ferite. Poco prima della tregua annunciata da Hamas, il premier israeliano Benyamin Netanyahu aveva minacciato un'escalation: "Siamo determinati ad estendere la nostra reazione nella misura in cui ciò sia necessario. Se Hamas non ha compreso il messaggio oggi, lo comprenderà domani". 

Oltre 60 razzi verso Israele

Secondo il portavoce militare israeliano, dall’alba di oggi i miliziani palestinesi hanno lanciato almeno 60 razzi da Gaza verso il territorio di Tel Aviv di cui una decina intercettati in volo dal sistema di difesa. Si tratterebbe dell'attacco più duro da parte di Hamas negli ultimi quattro anni. La reazione non si è fatta attendere con l’aviazione israeliana che ha colpito decine di obiettivi militari compiendo tre raid dalla nottata di ieri.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.