Slovenia, salvato speleologo italiano bloccato in una grotta

Foto d'archivio Ansa
1' di lettura

L'uomo era rimasto intrappolato a 100 metri di profondità il 7 luglio, nell'area di Orlek. È stato recuperato durante la notte, dal soccorso speleologico sloveno. Ha riportato un probabile trauma all'anca e una frattura al femore

È stato ritrovato lo speleologo triestino che il 7 luglio era rimasto bloccato in una grotta a Orlek, in Slovenia. L’uomo è stato estratto alle 3.10 della scorsa notte, in buone condizioni di salute, come fa sapere il Cnsas del Friuli Venezia Giulia. Lo speleologo ha riportato probabilmente un trauma all’anca e la frattura del femore.

Intrappolato a 100 metri di profondità

Le operazioni di soccorso sono state condotte dal soccorso speleologico sloveno. Lo speleologo, di 57 anni, si era calato nella grotta insieme a un compagno di cordata che era riuscito a dare l'allarme nel primo pomeriggio del 7 luglio. L’uomo era rimasto intrappolato a un centinaio di metri sotto la superficie, in una zona caratterizzata da diverse strettoie.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"