Dazi Usa, l’Europa prepara le contromisure: "Non avevamo altra scelta"

3' di lettura

La Commissione europea ha adottato oggi, 20 giugno, il regolamento che sarà effettivo venerdì 22 e che introduce i provvedimenti dell'Ue in risposta a quelli statunitensi su acciaio e alluminio. Il commissario al Commercio: "Non volevamo trovarci in questa posizione"

La Commissione europea ha adottato oggi il regolamento che istituisce le contromisure dell'Ue in risposta ai dazi statunitensi su acciaio e alluminio. Le misure, riferisce l'esecutivo europeo, "riguarderanno immediatamente un elenco di prodotti del valore di 2,8 miliardi di euro ed entreranno in vigore venerdì 22 giugno".

Commissario Commercio Ue: "Non ci resta altra scelta"

A giustificare la mossa dell'Europa nei confronti degli Stati Uniti è stato il Commissario al Commercio Ue Cecilia Malmstroem: "Non volevamo trovarci in questa posizione, ma la decisione unilaterale e ingiustificata degli Usa di imporre dazi su acciaio e alluminio all'Ue significa che non ci resta altra scelta. Il commercio internazionale, che abbiamo sviluppato negli anni insieme ai nostri partner americani non può essere violato senza una reazione da parte nostra - ha aggiunto -. La nostra risposta è misurata, proporzionata e in linea con le regole del Wto. Inutile dire che se gli Usa rimuovono i loro dazi anche le nostre misure saranno rimosse".

Cosa prevede il regolamento Ue

"L'elenco delle importazioni statunitensi che ora affronteranno un dazio extra al confine dell'Ue comprende prodotti in acciaio e alluminio, prodotti agricoli e una combinazione di vari altri prodotti". Questa la precisazione della nota Ue dove viene precisato come l'Europa "esercita i propri diritti secondo le regole dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto)". "L'annuncio di oggi - continua la Commissione - segue la notifica dell'elenco completo al Wto e la sua approvazione da parte del Collegio dei commissari il 6 giugno, in seguito all'applicazione americana dei dazi su acciaio e di alluminio dell'Ue. Gli Stati membri dell'Ue hanno espresso il loro sostegno unanime a questo approccio". Nella nota si precisa che "l'Ue ribilancerà il commercio bilaterale con gli Usa prendendo come base il valore delle sue esportazioni di acciaio e alluminio colpite dalle misure statunitensi. Queste valgono 6,4 miliardi euro. Di questo importo, l'Ue si riequilibrerà immediatamente per 2,8 miliardi di euro di esportazioni. Il rimanente ribilanciamento per un valore di 3,6 miliardi di euro avverrà in una fase successiva, tra tre anni o dopo una conclusione positiva in sede di risoluzione delle controversie del Wto, se ciò dovesse avvenire prima". Il regolamento, che sarà pubblicato domani, 21 giugno, e che entrerà in vigore venerdì 22, definisce i prodotti e il livello dei doveri da applicare, sia ora che in futuro, se necessario. L'elenco dei prodotti è lo stesso del precedente regolamento di esecuzione del 16 maggio e notificato al Wto il 18 maggio, conclude la Commissione.

I dazi di Trump

La reazione dell'Ue deriva dall'ufficializzazione arrivata lo scorso maggio da parte di Donald Trump sui dazi doganali previsti per le importazioni di acciaio e alluminio da Europa, Canada e Messico. Provvedimento effettivo a partire dalla mezzanotte del 1° giugno. Era stato lo stesso segretario al commercio Usa, Wilbur Ross, ad annunciare di non voler prorogare l'esenzione temporanea concessa all'Unione europea e di applicare imposte del 25% sull'acciaio e del 10% sull'alluminio.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"