Francia, all'asta il cappello indossato da Napoleone a Waterloo

Il cappello indossato da Napoleone a Waterloo (foto Twitter @artdaily)
3' di lettura

Il 18 giugno a Lione, la casa De Baecque metterà in vendita il copricapo del leggendario generale francese. Base d'asta 30mila euro, ma un pezzo simile fu precedentemente battuto per 1,9 milioni di euro

Va all'asta, a Lione, il cappello che Napoleone indossò nell'ultima battaglia di Waterloo. La vendita, che si terrà nel tardo pomeriggio del 18 giugno, promette di richiamare l'attenzione dei collezionisti da tutte le parti del mondo pronti ad aggiudicarsi uno dei pezzi più rinomati appartenuti all'iconico generale francese.

Il cappello dell'ultima battaglia

Il famoso "bicorno", così chiamato per la sua conformazione caratterizzata dalle due punte laterali, sarà battuto dalla casa d'aste De Baecque con un prezzo di partenza stimato tra i 30mila e i 40mila euro. Previsioni che dovrebbero essere superate visto che il reperto, secondo gli esperti, sarebbe stato recuperato dal campo di battaglia esattamente dopo la storica sconfitta del generale nel 1815. Il copricapo, precedentemente comprato da un privato nel 1986, è uno dei 19 cappelli ancora esistenti appartenuti a Napoleone. Una serie pregiata e proveniente dagli oltre 120 pezzi che, si pensa, l'imperatore abbia indossato durante la sua carriera militare. Secondo quanto precisato dalla casa d'aste, Napoleone era solito indossare 12 cappelli in servizio, ognuno dei quali veniva usato per circa tre anni.

Il precedente milionario

Stando ai precedenti storici sulle aste riguardanti i cappelli del generale francese, la vendita odierna promette una competizione serrata. Nel novembre del 2014, infatti, un simile copricapo, facente parte di una collezione di proprietà della famiglia reale di Monaco, è stato venduto all'asta per 1,9 milioni di euro. In quell'occasione l'acquirente è stato il proprietario del colosso coreano della gastronomia e agricoltura "Harim". Anche quel pezzo aveva una gloriosa storia alle spalle, trattandosi del cappello indossato dal condottiero durante la battaglia di Marengo nel 1800. Il cappello all'asta il 18 giugno non sembrerebbe avere le stesse buone condizioni di quello venduto 2014, ma la sua storia potrebbe renderlo ancora più prezioso. A raccoglierlo dal campo di battaglia di Waterloo sarebbe stato un capitano olandese, il barone Arnout Jacques van Zuijlen van Nijevelt. Inoltre, secondo quanto riferito dalla banditrice Etienne De Baecque ad AFP, "ci sono anche altri piccoli dettagli". Secondo De Baecque, Napoleone "odiava la rifinitura e l'aveva sempre rimossa; chiedeva rinforzi nei punti da cui era solito sorreggerlo". Lo scorso novembre, una foglia d'alloro d'oro della corona realizzata per l'incoronazione di Napoleone, nel 1804, è stata venduta per 625mila euro.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"