Vogue, le 25 donne più influenti nel Regno Unito: c'è Meghan, Kate no

Meghan Markle è stata inclusa nella lista delle 25 donne più influenti del Regno Unito da Vogue (Getty Images)
2' di lettura

Il giornale ha pubblicato la lista aggiornata delle personalità femminili indicate come fonte d'ispirazione nel Paese. Ne fanno parte anche Dua Lipa, Amal Alamuddin e J.K. Rowling

Nella lista delle 25 donne più influenti del Regno Unito quest'anno di Vogue c'è anche Meghan Markle. La rivista ha aggiornato l'olimpo delle personalità femminili considerate fonte d'ispirazione dai cittadini di Sua Maestà, escludendo invece Kate Middleton, moglie del principe William.

L'ingresso di Meghan

In seguito al suo matrimonio con il Principe Harry, Meghan Markle è diventata cittadina britannica e quindi può a pieno diritto far parte della lista. Secondo la redazione di Vogue, l'ex attrice e attivista ha "catturato l'immaginazione pubblica come nessun altra. Nel giro di una notte, la 36enne è diventata una delle donne più riconoscibili al mondo. Ma la sua influenza si allunga al di là dell'incessante copertura mediatica del suo stile, e come femminista birazziale americana, sta aiutando a forgiare una nuova identità da 21esimo secolo per la monarchia".

L'obiettivo della lista 2018

Le personalità scelte quest'anno da Vogue Uk sono "uno straordinario cast di donne leader che stanno definendo e ridefinendo il nostro modo di vivere attuale". "Il potere e l'influenza assumono molte forme", si legge nell'articolo. Motivo per cui, insieme a personalità come la leader del Partito Conservatore in Scozia Ruth Davidson, sostenitrice dei matrimoni fra persone dello stesso sesso, è stata inclusa la giovanissima cantante Dua Lipa, la più giovane della lista, con i suoi 22 anni.

I nomi della lista

Oltre ai nomi già citati, Vogue Uk ha scelto anche l'avvocato Amal Alamuddin, la stilista e figlia d’arte Stella McCartney, la scrittrice J.K. Rowling e l'attrice di "Black Panther" Letitia Wright. Spazio anche al mondo del giornalismo: tra le personalità femminili che contano nel Regno Unito è stata inserita anche il capo redattore del Guardian Katharine Viner, le reporter Amelia Gentleman e Carole Cadwalladr, autrice di diversi articoli sul caso Cambridge Analytica. La donna più anziana del gruppo è la presidentessa della Corte Suprema del Regno Unito Baroness Hale, 73 anni.

Leggi tutto
Prossimo articolo