Corea del Nord, riaperto dialogo con Usa. Trump: “Colloqui produttivi”

2' di lettura

Il tycoon, su Twitter, apre alla possibilità di ripristinare il summit del 12 giugno a Singapore e cancellato giovedì. La Casa Bianca conferma: un team Usa partirà per un sopralluogo come previsto. Seul: "Una fortuna che la possibilità di dialogo sia ancora viva"

Si riapre il dialogo tra Donald Trump e Kim Jong-un. E con esso, anche la possibilità del vertice tra i due leader il 12 giugno a Singapore. "Stiamo tenendo colloqui molto produttivi con la Corea del Nord sul ripristino del summit, che - se ci sarà - probabilmente rimarrà a Singapore nella stessa data e, se necessario, verrà esteso oltre quella data", ha scritto il presidente Usa su Twitter. E, poco dopo, è arrivata anche la dichiarazione della Casa Bianca, che ha confermato: "La squadra per Singapore partirà come da programma allo scopo preparatorio nel caso in cui il summit dovesse tenersi". "È una fortuna che la possibilità di dialogo sia ancora viva", ha commentato Seul.

Il vertice è stato cancellato a sorpresa giovedì

Spiragli di apertura da parte di Trump verso la Corea del Nord si erano registrati già ieri, venerdì 25 maggio. Il faccia a faccia a Singapore, annunciato lo scorso 10 maggio, era stato cancellato a sorpresa dalla Casa Bianca giovedì per “l'aperta ostilità” manifestata da Pyongyang. La risposta della Corea del Nord era stata conciliante. “La parte americana sappia che abbiamo ancora l'intento di sederci con gli Usa per risolvere i problemi. Restiamo determinati nel nostro obiettivo e faremo ogni cosa possibile per la pace e la stabilità della penisola coreana e per l'umanità”, aveva dichiarato il vice ministro degli Esteri Kim Kye-gwan. I toni nordcoreani, completamente diversi rispetto a qualche giorno fa, avevano convinto Trump a dare il via libera alle diplomazie per riannodare i fili del dialogo diretto.

Seul: ripresa dialogo “è una fortuna”

Se l’incontro ci sarà davvero è ancora presto per dirlo, ma da Seul e Pechino è ripartito il pressing per “non sciupare l'allentamento” delle tensioni. L'ufficio del presidente sudcoreano Moon Jae-in, in particolare, ha accolto con favore la ripresa dei colloqui tra Stati Uniti e Corea del Nord. “È una fortuna”, ha detto un portavoce. Moon, nella notte tra giovedì e venerdì, aveva convocato una riunione d'emergenza dei top advisor sulla sicurezza, preso in contropiede e all'oscuro della mossa della Casa Bianca, e aveva sollecitato la ripresa immediata di un "dialogo diretto" tra Washington e Pyongyang.

Data ultima modifica 26 maggio 2018 ore 17:07

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"