Arrestato per possesso di droga il figlio di Sean Penn e Robin Wright

Sean Penn insieme ai due figli, Dylan e Hopper (Getty Images)
2' di lettura

Hopper Penn, il secondo genito della coppia, è stato fermato nel Nebraska insieme alla fidanzata per possesso di anfetamina, marijuana e funghi allucinogeni. Il ventiquattrenne, anche lui attore come i genitori, da anni combatte contro la tossicodipendenza

Hopper Penn, figlio degli attori Robin Wright e Sean Penn è stato arrestato per possesso di sostanze stupefacenti nello stato del Nebraska, negli Usa. Secondo fonti di polizia, citate da Tmz, il ventiquattrenne lo scorso 4 aprile si trovava alla guida della propria automobile quando è stato fermato per un controllo. All'interno del veicolo, la polizia avrebbe trovato quattro pillole di anfetamina, 14 grammi di marijuana e tre grammi di funghi allucinogeni. Insieme ad Hopper Penn, secondo Tmz, è stata arrestata anche la compagna, Uma Von Wittkamp, che si trovava all'interno della macchina al momento del controllo.

Il problema della tossicodipendenza

Anche Hopper Penn, come i genitori, fa l'attore. Tra i film più importanti a cui ha partecipato "War Machine", una pellicola del 2017 scritta e diretta da David Michôd, alla quale ha partecipato anche Brad Pitt. Nel marzo dello scorso anno, Hopper aveva rivelato di essere impegnato da tempo nella lotta contro la tossicodipendenza, una scelta che ha deciso di intraprendere dopo le numerose pressioni del padre. Nato nel 1993 a Los Angeles, è il secondo figlio di Sean Penn e Robin Wright (l'attrice che interpreta Claire Underwood nella serie "House of Cards"), che prima di lui avevano avuto Dylan, 26 anni, anche lei attrice. Penn e Wright hanno divorziato nel 2010, dopo 13 anni di matrimonio.

Leggi tutto
Prossimo articolo