Irlanda, pub aperti il Venerdì Santo: prima volta in 90 anni

Mondo
In Irlanda una legge del 1927 proibiva la vendita di alcolici a Natale, a San Patrizio e il Venerdì Santo (foto: archivio Getty Images)
Getty_Images_guiness

Una legge del 1927, ora cancellata, vietava infatti la vendita di alcolici nei locali nel giorno in cui la Chiesa celebra la passione e la morte di Gesù Cristo

Per la prima volta in 90 anni i pub irlandesi sono aperti anche il giorno di Venerdì Santo. Una legge del 1927, che ora è stata cancellata, vietava infatti la vendita di alcolici nei locali nel giorno in cui la Chiesa celebra la passione e la morte di Gesù Cristo.

Un bando lungo 90 anni

La "Intoxicating Liquor Act" è una legge che risale al 1927 e che in origine stabiliva il divieto di vendita di alcol nei negozi e nei pub tre giorni l'anno: il Venerdì Santo, a Natale e a San Patrizio. Nel caso del patrono irlandese, il bando è stato revocato già nel 1962, mentre permane per il Natale. Ora anche il divieto per il giorno in cui si celebra la passione e morte di Gesù è stato abolito. Il Parlamento irlandese, come ricorda la "Bbc", ha infatti emanato un nuovo provvedimento che fa cadere un divieto lungo 90 anni. La novità è stata accolta con favore dall'organizzazione di categoria dei gestori di pub, che stimano in 40 milioni di euro i guadagni complessivi derivanti dal giorno in più di vendite.  La chiusura dei pub di Venerdì Santo aveva spesso sorpreso anche i turisti, in arrivo in Irlanda per il lungo fine settimana di pasquale.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24