Corea del Nord, Trump: "Vogliono la pace, colloqui saranno successo"

3' di lettura

Il presidente Usa: "Onoreranno ciò che hanno promesso. Credo nel loro impegno, nessun test da novembre". Poi in un comizio elettorale sottolinea: “Xi ci ha aiutato molto”. E lancia un nuovo slogan “Keep America great”

Donald Trump fa un altro passo distensivo verso Pyongyang. "La Corea del Nord - scrive su Twitter - non ha fatto test missilistici dal 28 novembre 2017 e ha promesso di non farne fino al nostro incontro. Io credo che loro onoreranno l'impegno!". Durante la giornata, poi durante un comizio elettorale in Pennsylvania, ha ribadito il suo ottimismo: “Penso vogliano la pace, è tempo. I colloqui saranno un enorme successo. Il presidente cinese Xi ci ha aiutato molto”. Infine ha lanciato il suo nuovo futuro slogan “Keep America great” (manteniamo grande l'America). Le dichiarazioni del presidente Usa sono arrivate il giorno dopo l’invito lanciato dal leader di Pyongyang, Kim Jong-un, per un faccia a faccia dedicato al tema della denuclearizzazione.

Trump: “Penso Corea del Nord voglia la pace, è tempo”

"Penso che vogliano la pace. Penso sia il momento”, ha detto Trump in un comizio elettorale in Pennsylvania riferendosi alla Corea del Nord. Il presidente americano prevede un "enorme successo" per i colloqui con Pyongyang. "Penso che la questione della Corea del Nord andrà molto bene, abbiamo un sacco di sostegno", ha aggiunto, ricordando che Pyongyang ha promesso che "nel frattempo non lancerà missili ed esamineranno la denuclearizzazione”. In questa fase, ha detto Trump, "il presidente cinese Xi ci ha aiutato davvero molto”.

Il nuovo slogan

Durante il comizio Trump ha anche annunciato il nuovo slogan "Keep America great" (manteniamo grande l’America) che andrà in qualche modo a sostituire il “Make America great again” (rendiamo l'America nuovamente grande) usato finora dal tycoon sin dai tempi della campagna elettorale.

Dal presidente Usa critiche ai media

Poche ore prima del comizio, Donald Trump era tornato a criticare i media per quello che a suo avviso è un cambiamento di atteggiamento di fronte alla possibile svolta nella crisi nordcoreana: "Nelle prime ore, dopo aver sentito che il leader nordcoreano voleva incontrarmi per discutere di denuclearizzazione e che cesserà i lanci di missili, la stampa era sorpresa e sbalordita. Non potevano crederci. Ma il mattino dopo la notizia è diventata falsa", ha twittato. "Chi se ne frega!", ha concluso Trump.

Data ultima modifica 11 marzo 2018 ore 08:26

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"