Giorno della Marmotta, ecco il verdetto: ancora 6 settimane d'inverno

Mondo
Secondo la tradizione, la marmotta Phil sarebbe in grado di predire l'arrivo della primavera (archivio Getty Images)
GettyImages-giorno_della_marmotta

Anche quest'anno, come avviene dal 1887, in Pennsylvania, la folla si è riunita per vedere il comportamento del roditore dal quale dipenderebbe l'arrivo o meno della primavera

Anche quest’anno Phil, la marmotta meteorologa più famosa del mondo, ha emesso il suo verdetto: l’inverno durerà ancora sei settimane. Fin dal 1887, il 2 febbraio è noto negli Stati Uniti e in Canada come il Giorno della Marmotta, ricorrenza nata a Punxsutawney, in Pennsylvania. Secondo la tradizione, il fatto che questo roditore guardi o meno la sua stessa ombra dovrebbe predire l’arrivo precoce (o meno) della primavera.  

La marmotta meteorologa

Secondo la tradizione, si ritiene che la marmotta Phil sia in grado di fare le previsioni meteorologiche semplicemente guardando al di là del proprio naso. Oggi la marmotta Phil uscendo dalla tana avrebbe visto la sua ombra grazie al cielo limpido e questo vorrebbe dire che l'inverno continuerà ancora per più di sei settimane. Viceversa, se il cielo fosse stato nuvoloso, la marmotta non sarebbe riuscita a vedere la propria ombra e questo avrebbe significato primavera alle porte.

La tradizione del "Groundhog Day"

Questo evento attira ormai diversi turisti negli Stati Uniti e avrebbe origine nella festa della Candelora che per i cattolici si celebra proprio il 2 febbraio e che prevede la benedizione delle candele. Legati al 2 febbraio, che si trova a metà tra il solstizio d'inverno e l'equinozio di primavera e, secondo alcune credenze segnerebbe il passaggio dall'inverno alla primavera, ci sarebbero anche riti e simbolismi più o meno religiosi.

Celebre grazie al cinema

La tradizione di seguire la marmotta, che per tutti si chiama "Punxsutawney Phil", è diventata famosa in tutto il mondo grazie al film "Ricomincio da capo" ("Groundhog Day") del 1993. Il protagonista, interpretato da Bill Murray, è un giornalista televisivo, che guarda caso si chiama Phil e si trova a raccontare le imprese dell'animale meteorologo ed è costretto a rivivere sempre lo stesso giorno, proprio il 2 febbrario, in un loop infinito.  

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24