E' morto Ingvar Kamprad, il fondatore di Ikea

2' di lettura

Aveva 91 anni, l'annuncio è stato dato dall'azienda svedese con un comunicato

E' morto il fondatore di Ikea, Ingvar Kamprad. Aveva 91 anni e la notizia del suo decesso è stata data dalla stessa azienda svedese attraverso un comunicato. "Ingmar Kamprad è morto serenamente nella sua abitazione", nel sud della Svezia, ha reso noto Ikea su Twitter. 

Fondata quando aveva 17 anni, Kamprad ha fatto di Ikea un colosso che impiega 190.000 persone, dislocato in varie parti del mondo e genera un fatturato di 38 miliardi di euro.

Tra i più ricchi, ma viveva in modo ritirato

Kamprad fondò Ikea nel 1943 nella città natale di Aelmhult e nel 2012 aveva lasciato la guida dell'azienda ai tre figli, pur mantenendo comunque un 'piede' all'interno. Parsimonioso fino al paradosso, il signore dei mobili 'low cost', tra gli uomini più ricchi del mondo, viveva in modo molto ritirato, in una casa modesta e spartana, arredata con mobili che montava da solo.

L’ad di Ikea: “Continuerà a ispirarci”

"La sua eredità sarà ammirata per molti anni a venire e la sua visione, volta a creare una vita migliore per tante persone, continuerà a guidarci e ispirarci", ha fatto sapere in un comunicato Jesper Brodin, CEO e presidente del Gruppo IKEA.

Il passato controverso

Kamprad nel passato aveva fatto parlare di sé anche per i suoi legami con il movimento giovanile nazista durante la Seconda Guerra mondiale. Simpatia che poi lui stigmatizzò in seguito come "la follia della giovinezza" e "il più grande errore della mia vita". 

Leggi tutto
Prossimo articolo