Egitto, balenottera di 12 metri senza vita sulla spiaggia

Una folla di curiosi attorno al corpo della balenottera spiaggiata, con evidenti ferite (foto tratta da video YouTube)
2' di lettura

Le immagini arrivano da Alessandria, sul mar Mediterraneo. Il corpo del cetaceo spiaggiato sarà trasportato all'Istituto di Oceanografia

Il corpo di una balenottera è stato rinvenuto su una spiaggia di Alessandria, seconda città d'Egitto, affacciata sul Mar Mediterraneo, la mattina di domenica 7 gennaio.

Una femmina lunga 12 metri

L'esemplare in questione è quello di una femmina tra i 7 e gli 8 anni di balenottera comune (Balaenoptera physalus), bianca e nera e lunga circa 12 metri. Nel video, caricato su Youtube e ripreso da Storyful, si vede il corpo senza vita del cetaceo, con ferite evidenti, spiaggiato a Roshdy beach. Ben visibili nelle immagini anche i fanoni, i tipici “denti” di questi mammiferi acquatici. Secondo quanto riportano i media egiziani, tra cui il sito online "Al-Ahram", la balenottera potrebbe essere entrata nel Mediterraneo attraverso lo Stretto di Gibilterra, lasciando il suo habitat naturale – l'Oceano Atlantico – forse a a causa di una tempesta marina.  

Balenottere in via di estinzione

Il dipartimento di sicurezza e la protezione civile di Alessandria d'Egitto, dopo aver esaminato il corpo del cetaceo sulla spiaggia, lo consegneranno all'Istituto nazionale di Oceanografia. La balenottera è una specie in via di estinzione e non pericolosa per l'uomo che abita in particolare nelle acque del nord degli Oceani Atlantico e Pacifico, anche se alcuni tipi vivono anche nel Mediterraneo. Capita che questi mammiferi vengano trascinati a riva dalle correnti quando sono malati o feriti, in quanto non hanno più la forza di nuotare controcorrente.  

Leggi tutto
Prossimo articolo