Cina, due morti e due feriti gravi in un'esplosione a Ningbo

Mondo
GettyImages-esplosione_fabbrica_cina

Secondo quanto riferito dalla China Central Television, lo scoppio avrebbe provocato danni anche ad edifici situati a diversi chilometri di distanza dal luogo della deflagrazione

Una forte esplosione verificatasi a Ningbo ha provocato due morti e oltre 30 feriti, di cui due gravi. Come riporta Reuters, l'episodio si è verificato alle nove del mattino ora locale nel distretto di Jiangbei, non lontano da Shanghai: la potenza dello scoppio avrebbe provocato danni ad edifici e macchine circostanti. Le cause dell'incidente restano ancora da accertare. All'inizio i media locali e internazionali hanno parlato di un'esplosione avvenuto all'interno di una fabbrica situata nella zona industriale, in un successivo report, però, la China Central Television (CCTV) non ha confermato l'informazione.

Danni a edifici e auto

Secondo l'agenzia di stato Xinhua, ripresa da Reuters, lo scoppio è avvenutoa Ningbo, una città sulla costa a 100 km da Shanghai. La tv di stato CCTV ha mostrato le immagini di auto schiacciate e muri di edifici collassati, smentendo l'ipotesi che l'esplosione sia stata provocata da una fuga di gas senza fornire ulteriori spiegazioni. Intanto numerosi edifici nelle vicinanze sono crollati e altri evacuati e contrassegnati per essere demoliti.

Il bilancio delle vittime

L'emittente locale ha confermato il bilancio dei morti - al momento due - e dei due feriti gravi, a cui però si aggiungono almeno altre 30 persone soccorse da pompieri e volontari. A confermarlo, sia la CCTV che testimoni oculari che hanno parlato ai media cinesi. Le prime notizie dell'esplosione avevano menzionato come epicentro uno stabilimento industriale nella città industriale di Ningbo, che avrebbe dovuto essere raso al suolo. Successivamente la tv di Stato non ha confermato l'informazione, senza però aggiungere la vera origine dello scoppio. Attraverso un account verificato di Weibo, social network cinese, la polizia ha dichiarato di essere al lavoro sulla ricerca delle cause. Secondo quanto sottolinea Reuters, le esplosioni e altri incidenti simili sono all'ordine del giorno in Cina, a causa delle misure di sicurezza ancora disomogenee, nonostante gli sforzi dello Stato di formalizzare un protocollo che permetta di costruire impianti esenti da rischi di questo genere.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24