Politico critica Memoriale della Shoah, copia spunta sotto casa sua

Morius Enden e Jenni Moli del collettivo Centro per la Bellezza Politica, autori dell'installazione di protesta nei pressi dell'abitazione di Björn Höcke (Getty Images)
3' di lettura

Björn Höcke, leader della Afd in Turingia, aveva definito l'opera "un monumento della vergogna". In risposta il collettivo Centro per la Bellezza Politica ha realizzato una riproduzione del monumento nei pressi dell'abitazione dell'esponente del partito di destra

Parlando del Memoriale dell'Olocausto costruito a Berlino, Björn Höcke, del capo in Turingia del partito di estrema destra AfD, lo aveva definito "un monumento della vergogna". Il collettivo Zentrum für Politische Schönheit (ZPS) (Centro per la Bellezza Politica) ha deciso di riprodurre il monumeto dedicato agli ebrei vittime del genocidio nazista sotto casa del politico, installando 24 lastre di cemento nel giardino accanto alla sua abitazione.

L'impresa del Centro per la Bellezza Politica

Come riporta Deutsche Welle, Höcke abita a Bornhagen, un piccolo villaggio al confine tra Turingia e Assia con 270 abitanti. Durante la notte di mercoledì 22 novembre un team guidato dal direttore artistico di ZPS, Philipp Ruch, con il favore della notte e la nebbia, ha installato 24 lastre di cemento che replicano in piccolo l'impianto del monumento nella capitale tedesca, che ne conta 2.700. Il "Memoriale agli ebrei assassinati d'Europa" è stato installato in un giardino nei pressi dell'abitazione di Höcke. "Stiamo facendo il nostro dovere di buoni vicini - ha spiegato Ruch al Frankfurter Rundschau -. Speriamo che gradisca la vista ogni giorno guardando fuori dalla finestra".

Una protesta sostenuta dal crowdfunding

Le forze dell'ordine erano a conoscenza dell'operazione. Il collettivo nei giorni precedenti al 22 novembre aveva preso in affitto la proprietà confinante con la casa di Höcke a seguito delle dichiarazioni rilasciate a Dresda lo scorso gennaio, per metterlo faccia a faccia con la gravità delle sue dichiarazioni. ZPS ha poi lanciato una campagna di crowdfunding per finanziare la campagna di protesta per almeno due anni. Al momento è stato raggiunto l'obiettivo iniziale di 28.000 euro. Ora si spera di arrivare a 54.000 euro per mantenere l'installazione per almeno 5 anni. "Höcke dovrà affrontare il fatto che ha dei vicini che non considerano il Memoriale dell'Olocausto un monumento della vergogna, ma che cercano di ricordare che cosa è successo per impedire che accada di nuovo", ha sottolineato Ruch.

Le dichiarazioni di Björn Höcke

Lo scorso gennaio Björn Höcke aveva dichiarato che la Germania deve smetterla di sentirsi colpevole e cambiare il modo di ricordare il periodo nazista. Come riporta Deutsche Welle, il politico dell'AfD, terza forza politica in Germania, aveva parlato del monumento all'Olocausto di Berlino, il memoriale dedicato agli ebrei assassinati in Europa inaugurato nel 2005, definendolo un "monumento della vergogna". Per il politico l'idea di storia che sta alla base della coscienza tedesca contemporanea" è un piano di rieducazione cominciato nel 1945 e volto a tagliare le nostre radici... ci sono quasi riusciti... il nostro stato mentale continua ad essere quello di un popolo sconfitto".

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"