Tunisia, presunto jihadista accoltella due agenti davanti a Parlamento

Mondo
parlamento_tunisia_ansa

Un uomo ha pugnalato due membri della polizia a Tunisi: il ministero dell’Interno ha comunicato che uno dei feriti è ricoverato in terapia intensiva. L’aggressore è stato arrestato: ha confessato di aver abbracciato il jihad da alcuni anni e di odiare i militari

Due agenti della polizia tunisina di servizio davanti al Parlamento sono stati accoltellati da un presunto estremista islamico. Uno ha riportato ferite alla gola, l'altro alla fronte. La conferma dell’attacco è stata resa nota dal ministero dell'Interno di Tunisi in un comunicato, dove è stato precisato che uno dei due agenti si trova attualmente nel reparto di terapia intensiva all'ospedale Rabta di Tunisi. 

Chi è l’aggressore

Dalle prime informazioni emerse, l'estremista, arrestato dopo l’attacco, ha confessato di aver abbracciato l'ideologia jihadista da tre anni e di considerare gli appartenenti alle forze dell'ordine dei tiranni.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24