De Niro di nuovo contro Trump: "Prima lo arrestano e meglio è"

Mondo
collage_deniro_trump

L'attore, dal Global Citizen Forum, ha attaccato il presidente: "Non sa quello che fa. Non posso immaginare che vada avanti altri 3 anni". La star di Hollywood aveva già criticato il Tycoon definendolo un "cane, maiale, truffatore", in un video del 2016

Prima arrestano o mettono in stato d'accusa (impeachment) il presidente americano Donald Trump, meglio è. A pensarlo è una star di Hollywood del calibro di Robert De Niro che, dal Montenegro, dove si trovava il 20 ottobre in occasione del Global Citizen Forum, non ha perso occasione di criticare il Tycoon.

Trump, un leader che "non sa quello che fa"

"Nel mio Paese abbiamo un'amministrazione che non è affatto di aiuto", ha detto l’attore 74enne. De Niro ha poi sottolineato che gli Usa hanno perso la leadership nella lotta al cambiamento climatico perché "abbiamo un leader che non fa il leader, che non sa quello che fa". "Non posso immaginare che vada avanti per altri tre anni", ha aggiunto riferendosi sempre a Trump, "Prima può essere messo sotto accusa ('impeached')" meglio è, "o forse sarà arrestato e messo in prigione...".

Il precedente attacco: "Cane, maiale, truffatore"

Non è la prima volta che De Niro, che è di orientamento democratico, attacca Trump: lo scorso ottobre l'aveva definito in un video "cane, maiale, truffatore". Mi "piacerebbe prenderlo a pugni", aveva detto nelle immagini trasmesse da Fox News. E già in quell’occasione la star si era chiesto: "È questo genere di persona che vogliamo presidente? Penso di no".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24