Strage di Las Vegas, le immagini della stanza del killer

Mondo

Stephen Paddock aveva con sè 23 armi da fuoco e centinaia di munizioni. La sera del 1 ottobre ha sparato sulla folla dalla sua camera al 32esimo piano del Mandalay Bay hotel. Ecco le immagini di ciò che la polizia ha trovato all'interno

Fucili, munizioni, armi ovunque: sui divani, sulle poltrone, nella decoratissima vasca da bagno. Un vero e proprio arsenale che testimonia la strage al concerto country in cui 59 persone sono state uccise e oltre 500 ferite. Le prime immagini della stanza del Mandalay Bay hotel a Las Vegas, da dove Stephen Paddock ha sparato sulla folla per più di 9 minuti, sono comparse inizialmente su Twitter, e successivamente la loro autenticità è stata confermata dalla polizia. Tra queste, ce ne è anche una che ritrae il cadavere dell’uomo, morto suicida prima che la polizia riuscisse a fare irruzione nella stanza.

Aveva con sè 23 armi da fuoco

Sulla porta d’ingresso della camera al 32esimo piano dell’hotel, ora chiusa dai sigilli della polizia, si vedono ancora i segni dei proiettili, probabilmente sparati dagli agenti durante il blitz nella stanza. All’interno si intravede la prima di una lunga serie di armi abbandonate in giro per la camera d’albergo. Il 64enne autore della strage più sanguinosa degli Stati Uniti aveva con sé 23 armi da fuoco e centinaia di caricatori. Con una, o forse più, di quelle armi, Paddock ha fatto fuoco dalla finestra della stanza, sul pubblico del festival country Route 91 e ha ucciso 59 persone. Ora la polizia indaga su di lui, sulle sue armi e sulla sua vita per chiarire il movente della carneficina.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24