Attentato alla metro di Londra: altri due arresti

Mondo
arresti_londra_getty

I due sono stati rintracciati a Newport. Potrebbero essere poteziali fiancheggiatori dei primi sospettati. Sale così a cinque il numero delle persone fermate dino ad ora per l'esplosione nella stazione di Parsons Green

Sale a cinque il numero dei fermati nell’ambito delle indagini sull’attentato alla metro di Londra del 15 settembre. Altre due persone sono state arrestate nelle ultime ore dalla polizia britannica: si tratterebbe di un 48enne e di un 30enne, come riportano fonti investigative. Gli arresti sarebbero avvenuti durante un blitz in un edificio di Newport.

Il terzo arresto il giorno precedente

Il 19 settembre, era stata fermata una terza persona per le investigazioni legate all’esplosione alla stazione di Parsons Green, sulla District Line (FOTO). In questo caso, si trattava di un giovane di 25 anni, fermato, come i nuovi arrestati, proprio a Newport. 

I primi due fermi

Secondo le prime indicazioni, in questa fase delle indagini, nel mirino ci potrebbe essere una rete di potenziali fiancheggiatori o complici dei primi sospetti arrestati. Vale a dire del 18enne fermato a Dover e ritenuto essere l’autore dell’attentato, e del 21enne Yahyah Farroukh rintracciato a Hounslow, nella periferia Sud-ovest di Londra. I due sarebbero giovani rifugiati, ospitati entrambi a lungo in una casa-famiglia del Surrey inglese.

Donna fermata a Heathrow per terrorismo

Intanto, una donna di 22 anni è stata arrestata la sera del 19 settembre  all'aeroporto di Heathrow, per sospetta appartenenza a una organizzazione terroristica, come riporta la Bbc secondo cui la giovane arrivava su un volo proveniente dalla Turchia. La donna è in custodia in una stazione della polizia, ma l’arresto non sarebbe legato alle indagini in corso sull'attacco terroristico alla metropolitana della capitale britannica.

Mondo: I più letti