Attentato Londra, esplosione nella metro: 29 feriti. L’Isis rivendica

Mondo

Lo scoppio alla fermata Parsons Green della District Line nell'ora di punta. È caccia all'uomo. Sadiq Khan: "Non ci lasceremo piegare dal terrorismo". Livello di attenzione da "attacco imminente". May annuncia: militari nelle strade. TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Torna la paura a Londra. Verso le 8:20 di mattina del 15 settembre, all'ora di punta, un ordigno è esploso sulla metropolitana (IL VAGONE) all'altezza della stazione di Parsons Green della District Line provocando ventinove feriti, di cui nessuno grave. La polizia londinese, che ha inviato sul luogo un centinaio di agenti, creando una serie di posti di blocco in tutto il quartiere di Fulham (FOTO), dopo alcune ore ha dichiato che quanto accaduto è un "atto terroristico". Secondo quanto affermato dalla polizia si è trattato di un ordigno artigianale. La maggior parte dei feriti sarebbe rimasta leggermente ustionata dalla fiammata dell'esplosione. Il sindaco ha inoltre confermato ai giornalisti che è in corso una caccia all'uomo, senza però specificare, per motivi di sicurezza, se la polizia stia cercando una o più persone. Secondo Skynews la polizia avrebbe identificato un sospetto. L'Isis, nella serata del 15 settembre, ha rivendicato l'attentato.

Livello allerta "critico"

Il primo ministro Theresa May ha convocato una riunione d'emergenza del Cobra, il comitato di crisi del governo britannico. L'allerta anti-terrorismo nel Regno Unito, in un primo momento era rimasta a livello grave - attentato altamente probabile - dopo alcune ore è stata innalzata a livello 'critico', il più alto, quando l'attentato è imminente. A dare l'annuncio è stata la stessa MayLa premier ha anche fatto sapere che verranno dispiegati i militari al fianco e in sostituzione della polizia nel pattugliamento di luoghi sensibili del Paese nell'ambito dell'operazione Tempora: una misura già pianificata da tempo ed entrata in vigore parallelamente alla decisione di elevare il livello di allerta. Si tratta di una risposta "proporzionata" alla situazione attuale, ha sottolineato May, indicando l'obiettivo di "rassicurare la popolazione mentre l'indagine sull'attentato progredisce.

Khan: non ci faremo intimidire

"Come Londra ha dimostrato più e più volte, non ci faremo mai intimidire o sconfiggere dal terrorismo" ha detto il sindaco di Londra, Sadiq Khan. "La nostra città condanna pienamente gli odiosi individui che tentano di usare il terrore per colpirci e distruggere il nostro modo di vita", ha detto. 

Treno pieno di pendolari, poteva essere una strage

Il treno della metropolitana era pieno di pendolari che si stavano recando al lavoro. A bordo anche molti bambini che andavano a scuola. Secondo quanto riferito da Sky News l'ordigno non è esploso del tutto, lasciando quindi ipotizzare che gli effetti dell'ordigno avrebbero potuto essere molto più devastanti. Scotlando Yard invece non ha voluto confermare l'indiscrezione di alcuni media secondo cui a bordo del treno c'era un secondo ordigno che sarebbe stato disinnescato dagli artificieri intervenuti sul posto. 

Area transennata e sorvolata da elicotteri

Resta totalmente off limits l'area attorno alla stazione di Parsons Green a Fulham dopo l'esplosione. La zona è presidiata da ingenti forze di polizia che hanno transennato gli accessi circostanti, mentre in cielo volteggiano degli elicotteri. Percorrendo Fulham Road la situazione appare del tutto normale fino all'area dello Stamford Bridge, il celebre stadio cittadino del Chelsea, a circa un chilometro dall'incrocio che conduce alla stazione della metropolitana coinvolta. Subito dopo si intravedono i primi controlli e ancora più avanti i cordoni con gli agenti di Scotland Yard che bloccano gli accessi.

Scotland Yard: più agenti su mezzi pubblici

È stata intanto rafforzata la presenza di agenti di polizia sui trasporti pubblici di Londra dopo l'attacco alla metropolitana. Lo ha annunciato il capo dell'anti-terrorismo di Scotland Yard, Mark Rowley, secondo cui centinaia di detective sono al lavoro per far luce sull'accaduto.

Polizia: "Se avete video o foto di quanto successo dateceli"

La polizia londinese ha invitato tutti i cittadini a mantenere la calma, ma ha anche chiesto di segnalare eventuali situazioni sospette. Ha inoltre chiesto a chiunque abbia immagini o filmati di quanto accaduto a Parson Green di condividere il materiale girato

"Una palla di fuoco"

"Una palla di fuoco ha avvolto la carrozza della metropolitana" ha riferito su Twitter una testimone. "Ho sentito urla e persone che fuggivano nella stazione di Parsons Green", ha riferito un'altra persona. Circolano anche foto di feriti con bruciature sulla fronte.

Persone rimaste ferite nella fuga

Dopo l'esplosione i passeggeri sono fuggiti terrorizzati formando una calca pericolosa. Secondo i media alcune persone sarebbero rimaste ferite proprio durante la fuga causata dal panico. Quando il treno si è fermato alla stazione di Parsons Green, i passeggeri sono saltati fuori dalle carrozze e si sono messi a correre.


Leggi anche:
  • Esplosione metro di Londra, dove si trova la stazione di Parsons Green
  • Corea del Nord, missile sopra il Giappone. Il lancio vicino Pyongyang
  • Omicidio Noemi Durini, il Csm: "Verificheremo eventuali omissioni"
  • Un morto e alcuni intossicati dopo il pranzo di nozze: attesa autopsia
  • Mondo: I più letti

    Arriva sempre primo

    Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

    Hai attivato le notifiche di sky tg24