Usa, Harvey tra i disastri naturali più costosi della storia americana

2' di lettura

Secondo gli esperti i danni supererebbero i 100 miliardi di dollari, superando anche quelli dell'uragano Katrina che, oltre a provocare più di 1800 vittime aveva causato danni per oltre 80 miliardi di dollari

Mentre Harvey si sposta nell'entroterra della Louisiana, dopo aver lasciato una lunga scia di allagamenti e distruzioni in Texas, con almeno 38 morti, si iniziano a fare anche i conti dei danni provocati. Secondo alcuni esperti, potrebbe essere il disastro naturale più “costoso” della storia degli Stati Uniti con danni complessivi che ammonterebbero fino a circa 160 miliardi di dollari.

“Zone inabitabili per settimane”

A fornire una stima è, tra gli altri, il presidente della società di previsioni meteo “AccuWeather” Joel Myers: i danni causati, spiega, rappresentano lo 0,08% del pil Usa (19mila miliardi). "Questo è solo l'inizio del disastro - dice -. Parti di Houston, la quarta città più popolosa degli Usa, saranno inabitabili per settimane e forse mesi".

I danni di Katrina e Sandy

Leggermente inferiori le cifre fornite dalla società Rms secondo cui i danni oscillerebbero tra i 70 e i 90 miliardi di dollari concentrati soprattutto nell'area metropolitana di Houston. Cifre che comunque metterebbero Harvey tra le catastrofi più dannose, a livello economico, a partire almeno dagli anni Settanta. Stando a quanto riportato da Bloomberg i danni provocati nel 2005 da Katrina (che aveva provocato oltre 1800 morti) ammonterebbero a 140 miliardi di dollari. Il doppio di quelli provocati da un altro uragano, Sandy, nel 2012.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"