Saronno, rapinarono una gioielleria: arrestati due giovani

Lombardia

I due sarebbero entrati nel negozio in pieno giorno, impugnando una pistola a salve, minacciando clienti e dipendenti, immobilizzandoli tutti con fascette di plastica ai polsi per poi rubare preziosi del valore di circa 6mila euro

Due giovani sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di aver messo a segno una rapina all'interno di una gioielleria di Saronno (Varese), lo scorso 19 giugno.

La rapina

In quell'occasione i due, un italiano di 19 anni e uno straniero di 28 anni, impugnando una pistola a salve sono entrati nel negozio in pieno giorno e hanno minacciato clienti e dipendenti, immobilizzandoli tutti con fascette di plastica ai polsi, per poi rubare preziosi per circa 6mila euro. Mentre tentavano di montare in sella ad uno scooter, poi risultato rubato, l'arrivo dei carabinieri e la reazione di alcuni passanti li hanno costretti a scappare a piedi. Grazie a numerose testimonianze rese dalle vittime della rapina e le immagini dell'impianto a circuito chiuso della gioielleria, i carabinieri della Compagnia di Saronno li hanno identificati. Entrambi sono stati raggiunti dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Busto Arsizio presso il carcere di Bollate (Milano), il primo perché già detenuto per altri reati, il secondo mentre faceva visita a suo fratello.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24