Vaccini Covid in Lombardia, Fontana: “Rischiamo sospensione delle prenotazioni”

Lombardia

"Purtroppo a luglio verrà ridotto in maniera abbastanza consistente il numero dei vaccini che ci deve essere trasferito e ciò ci impedirà di concludere la campagna nei tempi che avevamo previsto”, ha detto il governatore

"Rischiamo di dover sospendere per un periodo ulteriori prenotazioni”, ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, parlando della campagna vaccinale all'assemblea dell'Anci Lombarda. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

Fontana: "Riduzione consistente"

"Purtroppo a luglio verrà ridotto in maniera abbastanza consistente il numero dei vaccini che ci deve essere trasferito e ciò ci impedirà di concludere la campagna nei tempi che avevamo previsto, anzi - ha detto Fontana - rischiamo di dover sospendere per un periodo ulteriori prenotazioni perché si tratta di una riduzione consistente". "È qualcosa che non ci voleva", ha continuato Fontana, spiegando che "noi ne chiedevamo di più perché siamo arrivati a farne fino a 120.000 al giorno ma avremmo potuto tranquillamente arrivare a 150-160.000" e invece "dovremo rallentare". Ai sindaci collegati in assemblea il presidente della Regione ha poi parlato delle diverse varianti che "secondo i virologi" dovrebbero a loro volta spingere ad "accelerare nella fase della vaccinazione".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24