Bugo e Morgan, per il tribunale di Milano è illecita la modifica del testo di “Sincero”

Lombardia
©Getty

Per i giudici la deformazione del testo letterario dell'opera sia nel corso della serata del Festival di Sanremo del 7 febbraio 2020, sia attraverso la diffusione di esecuzioni dell'opera con il testo modificato su Instagram da parte di Morgan, viola i diritti economici degli editori e i diritti morali dei coautori

Ascolta:

Il tribunale di Milano ha ritenuto "illecita la modificazione e deformazione da parte di Morgan del testo letterario dell'opera 'Sincero' sia nel corso della serata del Festival di Sanremo del 7 febbraio 2020, sia attraverso la diffusione di esecuzioni dell'opera con il testo modificato sul suo profilo social Instagram". È quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa dell'etichetta discografica 'Mescal', che tra i suoi artisti ha Bugo, il quale proprio in coppia con Morgan, al secolo Marco Castoldi, aveva portato il brano in questione sul palco dell’Ariston.

La nota

"Secondo il Giudice la modificazione e deformazione da parte di Morgan del testo letterario dell'opera 'Sincero' viola i diritti economici degli editori dell'opera e i diritti morali dei coautori”, spiega l’etichetta discografica. Il ricorso d’urgenza nei confronti di Morgan e accolto dai giudici era stato presentato da Edizioni Curci e Tetoyoshi Music Italia, in qualità di editori, e dagli autori dell’opera. "Il Tribunale - conclude la nota della Mescal - ha quindi ordinato a Morgan di rimuovere dalla sua pagina Instagram tali contenuti illeciti, gli ha ordinato di cessare future associazioni dell'opera 'Sincero' al testo modificato e deformato e ha disposto una penale a suo carico per ogni violazione di tali provvedimenti”.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24