Incidente sul lavoro a Busto Arsizio, 3 indagati per omicidio colposo

Lombardia

Si tratta dei vertici dell'azienda e del responsabile della sicurezza degli stabilimenti in cui ieri ha perso la vita un operaio 46enne, schiacciato da un'alesatrice

Sono almeno tre le persone iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Busto Arsizio (Varese) a seguito della morte di Christian Martinelli, l'operaio 49enne di Sesto Calende deceduto ieri all'interno degli stabilimenti Bandera di Busto Arsizio, schiacciato da un'alesatrice. Si tratta dei vertici dell'azienda e del responsabile della sicurezza, per i quali l’ipotesi di reato è omicidio colposo. Martedì verrà effettuata l'autopsia sul corpo della vittima. Oggi i colleghi dell'operaio, che ha lasciato la moglie Sara e due bambine di 7 e 8 anni, si sono riuniti davanti ai cancelli dello stabilimento, chiuso per lutto, insieme alle rappresentanze sindacali. 

L’incidente

leggi anche

Pagazzano, incidente sul lavoro: operaio morto schiacciato da carico

Secondo quanto ricostruito, l'uomo sarebbe rimasto schiacciato sotto il macchinario, su cui stava effettuando dei lavori di manutenzione. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, carabinieri, polizia locale e soccorritori del 118, insieme a un elicottero che ha trasportato l'operaio in gravi condizioni all'ospedale di Legnano, dove è deceduto poco dopo. "Si lamentava che fossero in pochi”, le parole della moglie.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.