Covid, in Lombardia il tasso di positività è al 3,5%

Lombardia
©Ansa

Stabili i ricoveri: in terapia intensiva scendono sotto quota 700 (sono 675, 33 meno di ieri) e negli altri reparti arrivano a 4.639, in aumento di 16

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

Con 46.901 tamponi effettuati: è di 1.670 il numero di casi percentuali registrati in Lombardia, una percentuale in discesa al 3,5%. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:53 - In Lombardia 1.670 nuovi casi su 46.901 tamponi

Con 46.901 tamponi effettuati: è di 1.670 il numero di casi percentuali registrati in Lombardia, una percentuale in discesa al 3,5%. Stabili i ricoveri: in terapia intensiva scendono sotto quota 700 (sono 675, 33 meno di ieri) e negli altri reparti arrivano a 4.639, in aumento di 16. È di 67 il numero dei morti che porta il totale decessi da inizio pandemia a 32.386. Per quanto riguarda le Province, a Milano sono stati segnalati 454 casi, di cui 200 in città, a Varese 291, a Como 194, a Brescia 174, 129 a Monza a Bergamo 108, 78 a Pavia, 53 a Lecco, 36 a Lodi, 30 a Cremona e 11 a Sondrio.

16:57 - Regione Lombardia: approvata mozione su riapertura dei ristoranti al chiuso

Il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato con 66 voti favorevoli e un solo astenuto, una mozione urgente del consigliere regionale di Forza Italia, Giulio Gallera, che "impegna il Presidente e la Giunta Regionale ad intervenire presso il governo, valutando il coinvolgimento della Conferenza delle Regioni, affinché sia estesa anche ai locali con ambienti chiusi" l'avvio dei servizi di ristorazione al tavolo che verrà autorizzato per gli esercizi con spazi all'aperto a partire dal prossimo 26 aprile, nel caso in cui i parametri fossero da zona gialla. "E' impensabile non consentire la ristorazione al tavolo fino al primo giugno in ambienti chiusi nelle Regioni in fascia gialla - ha commentato Gallera dicendosi soddisfatto che la sua proposta sia stata approvata dall'Aula -. La stragrande maggioranza degli esercizi di ristorazione non dispone di ambienti all'aperto. La scelta di garantire il servizio di ristorazione al tavolo anche nei locali chiusi della Lombardia è suffragata pienamente dall'analisi dei parametri epidemiologici, i quali evidenziano un costante decremento della curva dei contagi rispetto al numero di test antigenici o molecolari effettuati, e una sensibile riduzione del numero dei ricoveri nelle strutture ospedaliere regionali, con un indice RT inferiore allo 0,6 per cento". Al testo della mozione, su proposta dei gruppi consiliari, è stata aggiunta la richiesta al Governo di ridurre il coprifuoco con orario d'inizio alle 23, ed è stato inserito l'invito alla Giunta regionale di valutare misure integrative di sostegno per le categorie più colpite dalla crisi.

15:23 - Vaccini: Lombardia, raggiunta gran parte dei pazienti oncologici

La grande maggioranza dei pazienti oncologici lombardi ha ricevuto la prima dose di vaccino e la maggior parte delle strutture ospedaliere sta per ultimare con la seconda dose il processo di vaccinazione per loro pazienti che hanno in carico. A renderlo noto è il dottor Marco Danova, coordinatore di Aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica) della Lombardia nel corso di un webinar organizzato da Ropi (Rete Oncologica Pazienti Italia), specificando che "la vaccinazione dei pazienti oncologici procede con regolarità fin dai primi giorni del mese di aprile". Dall'incontro è anche emerso che circa il 16% dei morti di Covid, sia in Italia che in Lombardia, sono persone con una storia di tumore. Persone che, di fronte all'inizio della terza ondata, se colpiti dal virus, rischiano di più a livello di complicanze gravi e ospedalizzazione. Motivo per cui questi pazienti sono stati inseriti tra le categorie da vaccinare con priorità. "I pazienti oncologici hanno già iniziato a vaccinarsi con le prime dosi, e in alcuni casi sono già in corso i richiami per la seconda dose - osserva la Presidente di Ropi, Stefania Gori -. Le nostre reti sul territorio serviranno a dare loro un aiuto in più, ricordando per esempio che anche dopo essere stati vaccinati sarà fondamentale continuare a seguire le regole di comportamento che hanno osservato finora: il distanziamento interpersonale, l'accurata igiene delle mani e via elencando". 

9:06 - Attilio Fontana: "Possiamo finire a luglio con prima dose"

"Se arriveranno dosi sufficienti, in Lombardia si riuscirà a completare la vaccinazione di tutti i cittadini con la prima dose entro luglio". Questo è quanto ha detto, in sostanza, il presidente della Regione, Attilio Fontana, parlando ai microfoni di Sky TG24

8:51 - Attilio Fontana: "Su coprifuoco vicini a scelta definitiva"

"Il coprifuoco è una di quelle misure che dovranno tener conto del miglioramento della situazione e dei numeri, del raggiungimento di una sempre maggiore normalità. Sulla base della valutazione dei numeri si valuterà se eliminarlo o tenerlo ancora qualche giorno. Siamo vicini a una scelta definitiva". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo su Sky TG24. "Sono dell'opinione che bisogna fare tutto con gradualità e buonsenso - ha aggiunto Fontana -, quel buonsenso che il governo sta usando. Con il governo, il vantaggio è che c'è un dialogo continuo, quasi giornaliero, per cui i cambiamenti possono avvenire con maggiore costanza. Con il precedente governo era meno intenso il contatto". (ANSA).

 

8:46 - Attilio Fontana: "Impossibile scuole al 100% e trasporti al 50%"

"Per quanto riguarda la riapertura del trasporto pubblico, i tavoli con Prefetture sono sempre aperti, ma dobbiamo risolvere il problema dell'equazione insostenibile che vede le scuole al 100% e la copertura dei treni al 50%. Questo è un problema che abbiamo già evidenziato al governo. Nell'incontro previsto nel pomeriggio sentiremo le riflessioni del governo". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo su Sky TG24: "Ci sono in campo una serie di soluzioni, una delle quali sarebbe quella di dilazionare l'ingresso degli studenti nelle scuole".

7:20 - In Lombardia 1.040 nuovi casi su 18.754 tamponi effettuati

A fronte di 18.754 tamponi effettuati, di cui 3.698 antigenici, sono 1.040 i nuovi casi di Coronavirus accertati in Lombardia, con una percentuale tra test e positivi è al 5,5%. Sono 35 i decessi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale delle vittime in regione da inizio pandemia a 32.319. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 708, 14 in meno rispetto a ieri, mentre le persone in cura presso gli altri reparti ospedalieri sono 4.623 (-93). I nuovi guariti/dimessi sono 7.850. Per quanto riguarda il contagio nelle singole province, nella Città metropolitana di Milano sono stati registrati 406 casi, di cui 154 nel capoluogo, 131 a Monza e Brianza, 127 a Bergamo, 113 a Brescia, , 61 a Mantova, 44 a Pavia, 40 a Lecco, 31 a Sondrio, 23 a Como, 15 a Varese, 13 Cremona e quattro a Lodi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.