Covid, in provincia di Milano 608 nuovi contagi: 245 nel capoluogo

Lombardia
©Getty

In tutta la Lombardia su 21.137 tamponi effettuati sono 1.793 i nuovi casi positivi registrati con una percentuale dell'8,4%

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

In provincia di Milano si registrano 608 nuovi contagi, di cui 245 nel capoluogo, in quella di Brescia 346, Monza 226, Bergamo 170, Varese 83, Cremona 72, Mantova 57, Lecco 48, Pavia 41, Como e Sondrio 40 e in quella di Lodi 12. Mentre in tutta la Lombardia con 21.137 tamponi effettuati sono 1.793 i nuovi casi positivi registrati, una percentuale dell'8,4%.

"La mortalità del paziente intensivo con polmonite da Covid è una mortalità alta. Nella prima fase la mortalità globale in Lombardia era intorno al 42%, adesso è qualcosina in meno, 36-38%, però è sempre molto elevata". Lo sostiene a Sky TG24 Roberto Fumagalli, direttore del reparto di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale Niguarda (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:22 - Comune Milano in campo per contattare over 80 fragili

Il Comune di Milano collabora al piano vaccinale, oltre che con la messa a disposizione di spazi, come la Fabbrica del Vapore, anche con la disponibilità a supportare le chiamate agli over 80 attraverso il suo centralino dedicato, lo 02.02.02. "Abbiamo chiesto ad Ats se poteva fornirci, nel rispetto del trattamento dei dati, l'elenco degli over 80 che non sono ancora riusciti a vaccinarsi pur avendo espresso l'adesione alla campagna - ha spiegato in commissione consiliare l'assessore alle Politiche sociali e abitative, Gabriele Rabaiotti -. E' arrivato un primo elenco per testare questo servizio di chiamata che facciamo noi nei confronti degli over 80, stiamo chiamando un campione per capire se hanno aderito, come risulta dalla piattaforma, e se hanno difficoltà a raggiungere la sede vaccinale indicata e possiamo offrire a quel punto il servizio di taxi gratuito". Il Comune inoltre verifica se gli over 80 hanno difficoltà a muoversi da casa, perché sono costretti a letto ad esempio, e in questo caso viene attivato il percorso delle Usca a domicilio con i medici che vanno a fare il vaccino a casa.

17:51 – In provincia di Milano 608 nuovi contagi, 245 nel capoluogo

In provincia di Milano si registrano 608 nuovi contagi, di cui 245 nel capoluogo, in quella di Brescia 346, Monza 226, Bergamo 170, Varese 83, Cremona 72, Mantova 57, Lecco 48, Pavia 41, Como e Sondrio 40 e in quella di Lodi 12. Mentre in tutta la Lombardia con 21.137 tamponi effettuati sono 1.793 i nuovi casi positivi registrati, una percentuale dell'8,4%. In leggera diminuzione i ricoverati: sono 870 in terapia intensiva (due più di ieri) ma negli altri reparti scendono sotto quota 7mila. Sono infatti 6.994, dunque 75 in meno. Sono 88 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 30.550.

13:21 - Scuola: dad in piazza e al Piccolo teatro a Milano

Una quindicina di bambini della scuola primaria Confalonieri del quartiere Isola, a Milano, si è ritrovata questa mattina in piazza Archinto, con pc e plaid colorati, per seguire la Dad, e altrettanto hanno fatto i ragazzi di Usd, che hanno scelto il Piccolo teatro occupato per fare lezione da remoto. Due iniziative organizzate da Priorità alla scuola, che non ha sospeso la sua protesta contro la dad nonostante gli annunci di riapertura dopo Pasqua anche in zona rossa: "la scuola riprende ma solo per i piccoli e poi - spiega Chiara Ponzini di Pas - non è ancora uscito nulla di ufficiale. Draghi ha detto che i bambini fino alla prima media potranno andare a scuola anche in zona rossa, ma gli altri? Evidentemente il Governo ritiene che la scuola sia un parcheggio per liberare gli adulti dall'accudimento dei figli e poterli mandare al lavoro. E' per questo che i ragazzi continuano a fare Dad all'aperto, perché i ragazzi delle superiori - sottolinea Ponzini - sono stati dimenticati, le medie perse, e poi fino a 16 banni c'è la scuola dell'obbligo e non viene rispettato nemmeno questo, che il Governo dica che tu, scolaro della scuola dell'obbligo, puoi stare a casa è oltre ogni immaginazione". 

13:09 - Giudici e pm Milano: “Da noi miglior standard attività”

Nuove "forme organizzative e linee guida", che vanno di pari passo con le misure di contenimento del Covid, in modo da garantire "il miglior standard possibile" dell'attività giudiziaria, sono al vaglio dei vertici del Palazzo di giustizia di Milano. Lo hanno comunicato in una nota, diramata al termine di una riunione che si è tenuta stamane, il presidente del Tribunale Roberto Bichi, il presidente vicario Fabio Roia, il procuratore della Repubblica Francesco Greco, i procuratori aggiunti Maurizio Romanelli e Eugenio Fusco e il presidente dell'Ufficio gip Aurelio Barazzetta. Nell'incontro Bichi, nell'illustrare le "scelte operative e le modifiche organizzative che saranno assunte", ha comunicato che, oltre alle due già esistenti, ci sarà un'ulteriore sezione che si occuperà dei procedimenti in materia economica per via dell'incremento dei casi. Inoltre, verrà ampliato il numero delle sezioni che si occuperanno di reati colposi di omicidio e lesioni. Inoltre, è stato sottolineato nella nota, nei mesi scorsi "si è verificato il proficuo e costante livello di collaborazione tra gli uffici che ha permesso, anche nell'ultimo difficilissimo periodo condizionato dall'emergenza Covid e dalle difficoltà logistiche della sezione Gip-Gup per l'incendio avvenuto al settimo piano, di garantire non solo i servizi urgenti" e improrogabili, "ma anche la prosecuzione di gran parte dell'attività ordinaria e la celebrazione di numerosi processi complessi per numero delle parti e di grande rilevanza e impegno”.

9:19 - Massimo Galli: "Scuola? Azzardato dire non è problema"

"Affermazioni tipo che le scuole non sono elemento di disturbo e di pericolo, in base ai dati che vedo io, mi sembrano azzardate. Purtroppo sono un elemento (di pericolo, ndr), specie in presenza di varianti che incidono anche su bambini e ragazzi". Così afferma il professor Massimo Galli dell'Ospedale Sacco di Milano su Sky Tg24, rispondendo anche alle dichiarazioni del premier Mario Draghi in conferenza stampa giorni fa sul contagio da coronavirus nelle scuole. "I dati? A volte quando li torturi confessano quel che non vorrebbero confessare... - osserva Galli sempre sulla scuola -. Sui test salivari sono d'accordo e sto provando a sviluppare idee per un'apertura che ci consenta di essere in sicurezza. Dichiariamo onestamente che il problema ha anche implicazioni negative, ma intanto, siccome la scuola e la scuola in presenza sono beni primari, individuiamo strumenti adeguati" a consentirle. "Mi auguro che i test salivari a tappeto possano rappresentare un elemento di protezione importante - dice Galli -. Tamponare tutti i bambini è invasivo e traumatico, ma test salivari con conferma dal tampone eventualmente è un'altra cosa. Vaccinare, vaccinare, vaccinare resta la prima cosa, ma fino a 16 anni non possiamo farlo" allo stato delle conoscenze e della disponibilità di vaccini per adulti.

7:05 - In provincia di Milano sono 1.146 i casi

Con 43.334 tamponi eseguiti, sono 3.520 i nuovi positivi in Lombardia, dunque una percentuale dell'8,1%. Sono leggermente diminuiti i ricoverati in generale: + 16 in terapia intensiva (dove sono 868) e - 55 negli altri reparti (7069). Sono invece 75 i decessi, che portano il totale da inizio epidemia a 30.462. Per quanto riguarda le province, ci sono stati 1.146 casi a Milano, 601 a Brescia, 327 a Bergamo, 277 a Mantova, 212 a Pavia, 164 a Monza, 154 a Como, 152 a Cremona, 134 a Varese, 124 a Lecco, 95 a Sondrio e 57 a Lodi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.