Covid Milano, Sala: "Dati? Non capisco la difesa a oltranza Regione"

Lombardia
©Ansa

Così il sindaco:  "È capitato anche a me di dire che ho sbagliato e credo che i cittadini quando ammetti che hai sbagliato, sapendo che sei sotto pressione dalla mattina alla sera, lo possono comprendere. Quindi francamente non lo capisco". Oggi sono 489 i nuovi casi a Milano, di cui 228 in città

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi a Milano

 

"Io non capisco questa difesa a oltranza della Regione Lombardia e questa idea di dire non abbiamo sbagliato niente". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando della polemica relativa ai dati della pandemia in Lombardia, a margine delle celebrazioni per la Giornata della Memoria. 

Sono 489 i nuovi casi a Milano, di cui 228 in città (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:33 - In Lombardia 2.293 nuovi casi, a Milano 489

Con 44.809 tamponi effettuati (di cui 32.866 molecolari e 11.943 antigenici), sono 2.293 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività invariato al 5,1%. Diminuiscono i ricoverati in terapia intensiva (-15, 377 in totale) mentre aumentano negli altri reparti (+62, 3.573). I decessi sono 62 per un totale complessivo di 26.851 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 2.161. Per quanto riguarda le province, sono 489 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 228 a Milano città, 474 a Brescia, 237 Monza e Brianza, 233 a Varese, 177 a Como, 164 a Mantova, 115 a Pavia, 79 a Bergamo, 78 a Cremona, 70 a Lecco, 58 a Lodi e 52 a Sondrio.

15:17 - A Milano utilizzati 32mila buoni taxi

A Milano dal 18 agosto al 31 dicembre 2020 sono stati utilizzati circa 32 mila buoni taxi messi a disposizione dal Comune durante l'emergenza Covid per usare le auto pubbliche a tariffe agevolate. Il servizio, come spiega il Comune in una nota, ha registrato una crescita nei mesi: ad agosto sono stati richiesti 524 voucher, a settembre 2.537, a ottobre 3.171, a novembre 5.896 e a dicembre 28.197. I buoni taxi sono stati richiesti da 4.619 persone con più di 65 anni, 3.870 persone in carico alla direzione Politiche sociali (anziani e disabili fragili), 3.221 donne, 867 persone con disabilità, 403 tra farmacisti, medici, infermieri, operatori sanitari residenti a Milano e 560 solo operanti a Milano. Per i buoni taxi l'amministrazione comunale ha stanziato 700.000 euro e sono ancora disponibili circa 314 mila euro. "Il bonus taxi ha una funzione importante, per questo lo stiamo riorganizzando secondo nuovi criteri definiti dal decreto nazionale", ha dichiarato l'assessore alla Mobilità Marco Granelli. Il decreto prevede che i buoni siano destinati a persone fisicamente impedite o comunque a mobilità ridotta, con patologie accertate, o persone appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus Covid-19, o persone in stato di bisogno, tutte esclusivamente residenti nel Comune di Milano. 

12:57 - Nas Milano sequestrano 25.500 farmaci anti-Covid illegali

I Carabinieri del Nas di Milano hanno sequestrato 25.500 farmaci anti-Covid illegali destinati alla comunità cinese. In collaborazione con l'Agenzia delle Dogane, hanno individuato 6 spedizioni provenienti dall'Asia Orientale, sottoposte a sequestro presso lo spazio doganale Poste Italiane spa dell'Aeroporto di Malpensa, oltre alle 64mila capsule e 55 flaconi già sequestrati lo scorso 22 gennaio. Le nuove partite di farmaci illegali sono 19.200 compresse di Lianhua Qingwen Jiaonang (lo stesso sequestrato 5 giorni fa) e 6.300 bustine granulari della specialità medicinale denominata Zhongyao Peifang Keli. Tutti i farmaci sono risultati privi delle autorizzazioni all'immissione in commercio rilasciate dall'Agenzia Italiana del Farmaco e importati dall'Associazione Cinese di Milano che opera a favore della comunità cinese presente in Italia. E' stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, per il reato di importazione e commercio illecito di farmaci, un cittadino cinese che risultava il coordinatore dell'associazione nonché il destinatario nelle importazioni illecite. I 25.500 farmaci sequestrati sono stati messi a disposizione dell'autorità giudiziaria, a cui verrà proposto di disporre i relativi esami analitici per verificare il reale contenuto delle capsule e accertare se vi fosse o meno pericolo per la salute dei consumatori.

10:44 - Sala: "Solidità dei dati adesso lascia dubbi"

Per quanto riguarda la polemica sui dati della pandemia in Lombardia, Sala ha dichiarato: "Non la metterei sulla colpa, però la solidità dei dati gestiti in questo momento lascia dei dubbi. Ho visto che anche oggi sono uscite informazioni sui dati di Milano: io non so come si sia passati, da un giorno con l'altro, da 13mila a 2mila contagiati - ha aggiunto -. La prima ad accorgersi dei dati è stata la sindaca di Peschiera Borromeo e a quel punto lo abbiamo visto tutti i sindaci. Quello che si potrebbe fare è cercare di andare a vedere insieme dati e procedure, perché qui si va avanti, non è che questa pandemia ce la togliamo da dosso in breve ma ci accompagnerà ancora per parecchi mesi, mentre continuare a dire che è una congiura credo che sia ultima cosa che serve". Ai giornalisti che gli hanno chiesto che calo dei contagiati si è registrato a Milano dopo i presunti errori Sala, ha spiegato che "come riportano i giornali come negli altri comuni, circa del 75%. Ora il dubbio però viene: ma sono giusti i dati attuali? Io non lo so più. Cioè, è possibile che a Milano ci siano 2.500 contagiati?". "Quello che posso promettere è che il mio tema non è cercare i colpevoli - ha concluso -, ma per il bene di tutti mettiamo in sicurezza questi sistemi".

10:28 - Sala: "Sui dati non capisco difesa a oltranza Regione"

"Io non capisco questa difesa a oltranza della Regione Lombardia e questa idea di dire non abbiamo sbagliato niente". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando della polemica relativa ai dati della pandemia in Lombardia, a margine delle celebrazioni all'ex Albergo Regina per la Giornata della Memoria. "È capitato anche a me di dire che ho sbagliato e credo che i cittadini quando ammetti che hai sbagliato, sapendo che sei sotto pressione dalla mattina alla sera, lo possono comprendere - ha aggiunto -. Quindi francamente non lo capisco. Ma detto ciò, mettiamoci a lavorare insieme, perché vedendo anche qual è la situazione dei vaccini, credo che tutti noi da cittadini al di là del nostro ruolo abbiamo capito che ce la porteremo ancora avanti a lungo quest'anno". Infine parlando della bagarre scoppiata ieri nell'aula del consiglio regionale Sala ha osservato che "la protesta del centrosinistra penso che nasca da una difesa a oltranza della Regione Lombardia. Sono proteste che potevano essere espresse in altro modo, ma ne abbiamo viste di tutti. Io ricordo in Consiglio comunale i leghisti con le banane all'epoca delle palme in piazza Duomo - ha concluso -, per cui adesso non è il momento di dare patenti di buoni o cattivi agli uni o agli altri".

7:01 - In provincia di Milano 367 casi: 169 in città

Con 24.040 tamponi effettuati (di cui 11.288 molecolari e 12.752 antigenici) è di 1.230 il numero di nuovi casi positivi al Coronavirus in Lombardia. Scende sotto quota 400 il numero dei ricoverati in terapia intensiva, mentre aumenta di 118 il numero di pazienti negli altri reparti (3.530). Sono 77 i decessi che porta il numero complessivo a 26.789 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, 367 casi sono stati segnalati a Milano, di cui 169 in città, 188 a Brescia, 102 a Varese 95 a Mantova, 87 a Como, 79 a Pavia, 71 a Monza, 59 a Lecco, 53 a Sondrio, 38 a Lodi, 21 a Bergamo e 12 a Cremona.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.