Travolse e uccise ciclista a Fontanella, pirata della strada si costituisce

Lombardia
©Fotogramma

Si tratta di un sottufficiale dei carabinieri in servizio fuori dalla Lombardia, che si è presentato dai colleghi della stazione di Calcio, i quali erano già sulle tracce della sua auto

Si è costituito l’automobilista che il 10 dicembre scorso a Fontanella, nelle campagne della Bassa bergamasca, travolse e uccise un bracciante indiano di 38 anni in bici, Basant Singh, senza poi fermarsi a prestare soccorso. Si tratta di un sottufficiale dei carabinieri in servizio fuori dalla Lombardia, che si è costituito dai colleghi della stazione di Calcio, i quali erano già sulle tracce della sua auto: le telecamere della zona avevano infatti ripreso tre vetture di colore rosso, una delle quali era proprio la sua. L’uomo è già stato sentito dai militari e la vettura è stata posta sotto sequestro: ora la Procura di Bergamo lo iscriverà nel registro degli indagati, in base all'ipotesi di reato che gli verrà contestata.

L'incidente

L'incidente avvenne intorno alle 7 del mattino. La vittima viaggiava a bordo della sua bicicletta, diretto al lavoro in una vicina azienda agricola, quando venne travolto dall’auto del sottufficiale, il quale non si fermò a prestare aiuto. A far scattare l’allarme fu un altro automobilista, che chiamò i soccorritori vedendo il corpo del 38enne a terra e la bici fuori strada.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24