Covid Lombardia, Fontana: "Primi mille vaccini il 27 dicembre". Oggi 950 casi

Lombardia
©Ansa

"È già stato predisposto il piano vaccinale che comprende 65 posti di stoccaggio, è tutto preparato, varieranno le modalità" ma "è stato tutto assolutamente previsto": lo ha detto oggi il presidente della Regione

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Lombardia

 

"Se tutto sarà confermato la Lombardia effettuerà i primi mille vaccini il 27 dicembre, nella giornata "simbolo" contro il Covid scelta a livello comunitario". Lo ha annunciato su Facebook il governatore Attilio Fontana, che poi ha aggiunto in conferenza stampa: "È già stato predisposto il piano vaccinale che comprende 65 posti di stoccaggio, è tutto preparato".

Oggi in Lombardia si registrano 950 nuovi casi di coronavirus a fronte di 10.587 tamponi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:07 - Variante Covid, Gallera: “Tampone per 1.500 tornati dal 6/12”

"Le Ats della Lombardia procederanno in questi giorni a contattare per effettuare il tampone ai 1.500 cittadini che hanno dichiarato di essere stati in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord a partire dal 6 dicembre scorso. Coloro i quali ancora non avessero ancora eseguito l'auto-segnalazione troveranno l'apposita modulistica sui portali web delle stesse Agenzie per la Tutela della Salute". Lo comunica l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. "A seguito della dichiarazione online - aggiunge Gallera - agli interessati verranno comunicate direttamente le coordinate per l'esecuzione del test molecolare, oltre alle modalità di consultazione dell'esito". "Le indicazioni - spiega Gallera - richiamano quelle messe in atto durante i mesi estivi per i cittadini in arrivo o al rientro dall'estero. Lo screening è utile per individuare, e isolare, eventuali positività e anche per accertare se vi sia la presenza (finora non rilevata) della variante inglese del Coronavirus”.

17:00 - In Lombardia 950 casi su 10.587 tamponi

Sono 950 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati in Lombardia su 10.587 tamponi effettuati, con un rapporto tra positive e test dell'8,9%. Sono 561 le persone ricoverate in terapia intensiva, 22 in meno di ieri, e 4.232 quelle negli altri reparti, meno 109. I decessi sono stati 41, per un totale complessivo di 24.420. Per quanto riguarda le province, a Milano si sono verificati 426 casi, di cui 173 in città. A Varese sono stati 14, a Como 31, a Monza e Brianza 92, a Mantova 54, a Pavia 35, a Brescia 157, a Bergamo 72, a Lodi 15, a Sondrio uno, a Lecco 19 e a Cremona nove.

15:54 - Fontana consegna Rosa Camuna a dottoressa 'paziente 1’

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha consegnato la Rosa Camuna, la massima onorificenza assegnata dalla Regione, ad Annalisa Malara, il medico anestesista che il 20 febbraio a Codogno scoprì il 'paziente 1', cioè il primo positivo al Coronavirus in Italia. Premiata anche Laura Ricevuti, il medico che con la dottoressa Malara diagnosticò il Covid-19 nello stesso ospedale, assente alla cerimonia che si è svolta in Regione per impegni di lavoro. "Il riconoscimento consegnato ad Annalisa Malara e a Laura Ricevuti - ha sottolineato Fontana - è un ringraziamento a tutto il nostro sistema sanitario e ai volontari che, da quel 20 febbraio, sono in prima linea con grande impegno e professionalità per fronteggiare questa pandemia". Anche per Malara, il premio è "espressione della necessità di dire grazie a tutto il personale sanitario". "Ora - ha spiegato - sto lavorando all'ospedale in Fiera, a Milano: un'esperienza che dal punto di vista umano e professionale mi sta dando tantissimo. Lavorare con i colleghi del Policlinico di Milano mi arricchisce professionalmente. Ho dato subito la mia disponibilità per restituire l'aiuto fondamentale che abbiamo ricevuto nei primi mesi della pandemia a Codogno e nel lodigiano". La dottoressa ha poi annunciato che si sottoporrà al vaccino anti-Covid "non appena possibile": "è un'arma fondamentale e speriamo decisiva - ha detto - per riuscire a controllare la diffusione del virus. Mi auguro dunque che il 2021 possa essere un anno pieno di speranza e buone notizie. Il mio augurio per l'anno nuovo è che si continui compatti nella lotta a questo virus senza indietreggiare”.

15:20 - Fontana: “Con Piano Lombardia già aperti 2600 cantieri”

Sono già 2.600 i cantieri aperti con i finanziamenti del 'Piano Lombardia', il programma lanciato dalla Regione durante la prima ondata della pandemia per la ripresa economica post-Covid. "Abbiamo approvato la legge 9 del 2020 che abbiamo chiamato Piano Lombardia: 4 miliardi che genereranno opere per 8 miliardi e, ad oggi, sono stati aperti 2.600 cantieri finanziati con i primi 400 milioni di interventi" ha sottolineato il presidente Attilio Fontana durante la conferenza stampa di fine anno in Regione. Accanto a questo piano straordinario, ha ricordato Fontana - è stato attivato il piano 'Rilancio Lombardia': "Oltre 228 milioni di indennizzi - ha spiegato - destinati a imprese, lavoratori e cittadini bisognosi che sono in sofferenza a causa della crisi economica provocata dalla pandemia", erogati sui conti correnti bancari "con concretezza e tempestività". Quanto al futuro, Fontana ha indicato nella lotta al virus e nella ripartenza economica sono le "priorità" che guideranno l'azione della Regione: "E' stato un anno terribile - ha evidenziato - il virus ha stravolto le nostre vite e le nostre abitudini. Da lombardi abbiamo già iniziato a guardare avanti: dobbiamo costruire oggi la Lombardia del futuro, quella del 2050. Pensiamo alla Lombardia come 'smartland', un'intera Regione in cui tutte le possibilità devono potersi realizzare, in qualunque parte del territorio".

15:15 - Premiati comandanti carabinieri zona rossa lodigiano

Il comandante della Legione Carabinieri Lombardia, il Generale di Brigata Andrea Taurelli Salimbeni, ha premiato a Lodi i comandanti dei carabinieri per il loro impegno profuso a presidio della prima zona in Italia colpita dalla pandemia da coronavirus. Salimbeni ha, dunque, consegnato due encomi solenni al comandante provinciale Massimo Margini e al comandante della Compagnia di Codogno Enrico Castelli. Con i loro carabinieri "hanno offerto prova di esemplare efficienza e generosa abnegazione - ha sottolineato Taurelli Salimbeni - prodigandosi in molteplici interventi a favore della popolazione che hanno consentito di preservare la coesione sociale sul territorio, a salvaguardia della salute dei cittadini e a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica".

14:51 - Positivi in reparto ospedale a Codogno, paziente usa spray per fuggire

Dopo la scoperta di due pazienti positivi al coronavirus a Codogno in Medicina, reparto che avrebbe dovuto essere, invece, covid-free, nelle scorse ore un paziente di 82 anni si è ribellato e volendo uscire immediatamente dall'ospedale che riteneva luogo pericoloso per la sua salute, ha spruzzato contro i sanitari che lo stavano curando dello spray al peperoncino per poi fuggire dalla camera assegnata. Immediatamente, i responsabili del reparto hanno chiesto l'intervento dei carabinieri che, poco dopo, lo hanno rintracciato e riportato in Medicina. Due infermieri sono stati curati per respiro affannoso e bruciore agli occhi e attualmente sono a casa in infortunio. L'ottantaduenne è stato denunciato per lesioni personali aggravate dopo il sequestro della bomboletta spray.

12:31 - Fontana, per le scuole chiediamo riapertura al 50%

"Siamo pronti ad affrontare dove necessario la presenza al 75% ma sottolineiamo l'opportunità che si inizi almeno per i primi periodi con una presenza del 50%" quando le scuole superiori verranno riaperte a gennaio: è quanto ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana nel corso della conferenza stampa di fine anno. "In attesa di realizzare alcuni interventi, sarebbe opportuno un inizio graduale" delle scuole, ha proseguito Fontana, aggiungendo che "chiediamo la dilazione delle attività lavorative al governo, dato che questo dev'essere fatto solo a livello centrale". 

12:04 - Fontana, tutto pronto per piano vaccinale

"E' già stato predisposto il piano vaccinale che comprende 65 posti di stoccaggio, è tutto preparato, varieranno le modalità visto che certi vaccini hanno certe necessità, altri ne hanno altre ma è stato tutto assolutamente previsto, compresi i luoghi dove si faranno le vaccinazioni che potranno anche essere gli ospedali": è quanto ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana in merito al piano vaccinale anti covid.

7:00- Attilio Fontana: "In Lombardia primi mille vaccini 27/12"

"Domani (Oggi, ndr) sarà un giorno importante per la battaglia contro il Covid-19: è attesa l'autorizzazione da parte di Ema per il via libera ai vaccini Pfizer in Europa. Se tutto sarà confermato la Lombardia effettuerà i primi mille vaccini il 27 dicembre, nella giornata "simbolo" contro il Covid scelta a livello comunitario". Lo annuncia su Facebook il governatore Attilio Fontana, che commenta: "Finalmente passiamo dalla difesa all'attacco. In Lombardia le prime 305mila dosi di vaccino anti Covid, in arrivo ai primi di gennaio, saranno destinate a operatori sanitari, ospiti e personale delle Rsa, personale di Areu e delle Croci di soccorso e medici di medicina generale".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24