Milano, terminati i lavori in piazza Sant’Agostino e piazzale Archinto

Lombardia
©Fotogramma

Le operazioni sono terminate in occasione della celebrazione del santo patrono, senza le cerimonie del taglio del nastro per evitare assembramenti proibiti dalle normative anti-covid

Sono terminati i lavori di riqualificazione di piazzale Archinto e piazza Sant’Agostino, due luoghi centrali della città di Milano. Le operazioni sono finite in occasione della celebrazione del santo patrono del capoluogo lombardo, senza le cerimonie del taglio del nastro per evitare gli assembramenti proibiti dalle normative anti-covid. A riportare la notizia è Leggo.

Piazza Sant’Agostino

Piazza Sant’Agostino era utilizzata per il mercato di martedì e sabato, mentre nei restanti giorni era un parcheggio semivuoto per i residenti. Di notte, invece, era presa d’assalto dai giovani per le bevute sotto le stelle. Ora, dopo il restyling, è un’area curata di 7mila metri quadrati con 87 alberi - ginkgo biloba della Cina e aceri -, centinaia di arbusti, panchine e una nuova pavimentazione in asfalto levigato e granito.

Piazzale Archinto

Per piazzale Archinto, cuore dell’Isola, è stato investito quasi un milione di euro per rifare il “pavimento” con la pietra di Luserna, senza marciapiedi per garantire la completa fruibilità dell’area a chi ha disabilità. Ci sono circa 877 metri quadrati di aiuole, che andranno ad aumentare il verde delle alberature esistenti e una nuova area gioco di circa 180 metri quadrati con pavimentazione antitrauma.

I prossimi interventi di riqualificazione

Dopo queste opere di riqualificazione, sono già due i cantieri partiti: in piazza Dergano, zona Imbonati, dove si mira all’estesa pedonalizzazione per trasformarla in un luogo dove passeggiare, e in piazzale Lavater, a pochi passi da Porta Venezia, tutelato dal vincolo ambientale che ha scongiurando la creazione di un parcheggio sotterraneo. Qui l’operazione prevede la pavimentazione con beole e sassolini in ghiaia, un nuovo percorso ciclopedonale, panchine in granito e più verde, con aiuole, arbusti e piante per ombreggiare.

Granelli: “Rigenerare piazze vuol dire migliorare viabilità”

L’assessore alla Mobilità, Marco Granelli, ha commentato: “Rigenerare le piazze vuol dire intervenire anche sulle vie limitrofe e così migliorare la viabilità, favorire un equilibrio fra pedoni, ciclisti e automobilisti, dando spazio a bambini, anziani, famiglie e al commercio di vicinato”.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24