Como, percepivano reddito di cittadinanza ma marito era in carcere

Lombardia
©Ansa

Una donna aveva presentato la domanda senza comunicare che il coniuge si trovava in carcere e, quindi, non a carico del nucleo familiare

La guardia di finanza ha approfondito la posizione di una coppia di Faloppio, in provincia di Como, che percepiva il reddito di cittadinanza dal gennaio 2020. I militari hanno scoperto che la donna che aveva presentato la domanda si era "dimenticata" di comunicare che il coniuge si trovava in carcere e, quindi, non a carico del nucleo familiare.

Il beneficio

Questo non avrebbe permesso alla coppia di percepire il beneficio che, a oggi, ammonta a cinquemila euro. Per questo, le Fiamme Gialle hanno segnalato la donna all'Inps per la conseguente decadenza del sussidio, denunciandola. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24