Sparatoria a Olginate, morto il 47enne raggiunto da 3 colpi di pistola

Lombardia

L'ipotesi è quella di un regolamento di conti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno chiuso la strada di accesso. Nell'agguato è rimasto ferito anche il fratello della vittima. Si cerca l'uomo che ha aperto il fuoco

È deceduto Salvatore De Fazio, l'uomo di 47 anni trasportato all'ospedale Manzoni di Lecco in gravissime condizioni dopo essere stato colpito da tre colpi di pistola intorno alle 13:30 nella frazione Santa Maria a Olginate, in provincia di Lecco. Vani i tentativi di rianimarlo da parte dei medici del 118. Il 47enne, originario di Belcastro (Catanzaro) e residente nel Lecchese, è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale. 

Nella sparatoria è rimasto ferito in modo lieve anche il fratello della vittima. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno chiuso la strada di accesso. 

Ipotesi regolamento di conti

Il fratello della vittima dell'aggressione è riuscito a trovare rifugio in un'abitazione di via Albegno. È stato soccorso dai medici, trasportato al Manzoni  e già sentito dagli inquirenti. Intanto è cominciata la caccia all'autore dell'agguato, che si è dileguato dopo aver aperto il fuoco. L'ipotesi è quella di un regolamento di conti. I carabinieri di Merate e Lecco stanno ricostruendo nei dettagli quanto accaduto, cercando di capire se c'è un legame con un'aggressione avvenuta poco dopo la mezzanotte, sempre a Olginate, in cui un 25enne è rimasto ferito dopo una lite per strada. Anche il ragazzo è stato ricoverato all'ospedale Manzoni per un trauma cranico.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24