Saronno, adescava minori sui social: condannato a 7 anni di carcere

Lombardia

L'uomo è stato arrestato lo scorso novembre, la sentenza del gup è arrivata nei giorni scorsi. Il 49enne è accusato di violenza sessuale nei confronti di tre minorenni e una tentata violenza nei confronti di un quarto con l'aggravante della sostituzione di persona e detenzione di materiale pedopornografico

Adescava i ragazzini sul web usando un falso profilo femminile e dopo averli attirati a casa sua a Saronno, in provincia di Varese, al buio, travestito da donna abusava di loro. Per questo G. G., operaio di 49 anni, arrestato lo scorso novembre, è stato condannato a 7 anni di carcere per violenza sessuale consumata nei confronti di tre minorenni e una tentata nei confronti di un quarto con l'aggravante della sostituzione di persona e detenzione di materiale pedopornografico.

Le indagini della procura

La pena è stata inflitta nei giorni scorsi dal gup Lidia Castellucci al termine del processo che si è svolto con rito abbreviato. Le indagini sono state svolte dal pm Rosaria Stagnaro. Secondo l'accusa, l'uomo adescava su Facebook le sue giovani vittime, utilizzando il profilo falso di una donna avvenente, poi prometteva loro un incontro sessuale in cambio di foto da inviare a lui in chat. Infine li attirava nel suo appartamento, dove indossando una parrucca rossa e parlando in falsetto, e rimanendo costantemente al buio, abusava di loro. A far partire le indagini dei militari è stato l'intervento di una pattuglia nell'abitazione dell'operaio per via di un litigio con il padre di uno dei minori che aveva scoperto come l'uomo stesse adescando suo figlio.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24