Lodi, gallo canta troppo presto: multa da 166 euro al proprietario

Lombardia
©Getty

I vicini hanno presentato un esposto alla polizia locale dato che l'articolo 24 del regolamento comunale vieta il disturbo da animali che stiano, in case, giardini o cortili, dalle 22 alle 8

Un uomo di 83 anni è stato multato di 166 euro perché il suo gallo canta dalle 4:30 disturbando i vicini. Lo riferisce Il Cittadino di Lodi.

La vicenda

L'anziano vive a Castiraga Vidardo, nel Lodigiano. Da qualche settimana teneva in giardino l'animale. In realtà lo aveva ripreso, dato che aveva posseduto il gallo per 10 anni prima di affidarlo a un amico, da poco partito in vacanza. I vicini non hanno gradito il ritorno e hanno presentato un esposto alla polizia locale dato che l'articolo 24 del regolamento comunale vieta il disturbo da animali che stiano, in case, giardini o cortili, dalle 22 alle 8.

La sanzione

Accertato che il gallo cantava alle 4:30, il vigile ha chiesto al pensionato di provvedere a fare in modo che l'animale non svegliasse il vicinato così presto. "Quando torna in servizio dopo le ferie - ha spiegato il sindaco, Emma Perfetti - la situazione è identica. La multa era inevitabile. Ora il signore dice che vuole rivolgersi in questura e in prefettura per contestare il verbale. Noi diciamo: vada dove desidera. Le normative vanno rispettate".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24