Coronavirus, respinti oltre 20 dominicani atterrati a Malpensa

Lombardia

Il provvedimento di respingimento è stato preso a seguito della recente ordinanza del ministro della Salute che, per contenere l'epidemia, ha sospeso i voli e vietato l'ingresso in Italia a tutti coloro che, nei 14 giorni precedenti, hanno soggiornato o transitato in una serie di paesi fra i quali figura anche la Repubblica Dominicana

Oltre venti dominicani sono stati respinti dopo essere atterrati a Malpensa nonostante l'ordinanza del ministro della Salute che ha sospeso i voli, diretti ed indiretti, e vietato l'ingresso in Italia a tutti coloro che, nei 14 giorni precedenti, hanno soggiornato o transitato in una serie di paesi, fra i quali figura proprio la Repubblica Dominicana. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

La vicenda

Nella mattinata di ieri è atterrato a il volo, proveniente da La Romana (Repubblica Dominicana) via L'Havana, NO996 della compagnia Neos, in collaborazione con il ministero degli Esteri, per riportare in Italia i molti connazionali rimasti all'estero in questo periodo di emergenza Covid-19. Gli agenti della Polizia di Frontiera di Malpensa, però, consultando la lista passeggeri, hanno notato che risultavano a bordo dell'aereo anche oltre venti cittadini dominicani i quali, evidentemente, erano riusciti a prenotare in autonomia e al di fuori delle procedure previste per questo tipo di voli. Gli agenti hanno adottato un provvedimento di respingimento alla frontiera nei riguardi dei passeggeri che, fino alla fine dello stato di emergenza nei paesi considerati ad alto rischio di diffusione dell'epidemia, non potranno entrare in Italia e che saranno fatti rientrare in Repubblica Dominicana con il primo volo disponibile.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24