Brescia, finto invalido scoperto dopo una rissa al bar

Lombardia

Attraverso le immagini di videosorveglianza del locale è emerso che l'uomo durante la lite si era dimostrato in forza e agile a dispetto delle stampelle e della riferita mancanza di mobilità. Il 57enne è accusato di truffa aggravata e continuata ai danni dell'Inps

Dal 2014 ha percepito oltre 87mila euro di pensione di invalidità, ottenuta a seguito di un incidente stradale, e 20mila euro circa a titolo di indennità di accompagnamento. Dalle indagini della Procura è emerso che l'uomo, 57enne della provincia di Brescia, è un finto invalido ed ora è accusato di truffa aggravata e continuata ai danni dell'Inps.

Le indagini avviate dopo la rissa

Un'inchiesta nata da un intervento dei carabinieri in un bar dove era stata segnalata una lite tra gli avventori. A chiedere aiuto proprio il 57enne, malmenato da un altro cliente, il quale riferiva di essere invalido. I carabinieri, insospettiti, hanno approfondito gli accertamenti, anche attraverso le immagini della videosorveglianza del bar, dalle quali è emerso che l'uomo durante la lite si era dimostrato in forza e agile a dispetto delle stampelle e della riferita mancanza di mobilità. Dalla successiva lettura della documentazione medica l'uomo non avrebbe potuto neanche alzarsi autonomamente dalla sedia a dispetto di quanto fatto.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24