Coronavirus, Bergamo: morto un operatore del 118 di 46 anni

Lombardia
L'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo (Agenzia Fotogramma)

L’uomo era in servizio presso la centrale operativa dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, che nei giorni scorso era stata chiusa e sanificata, ed è deceduto la scorsa notte dopo essere stato contagiato

Un operatore tecnico di 46 anni del 118 di Bergamo, Diego Bianco, è morto la notte scorsa dopo essere stato contagiato dal Coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI – IL PROTOCOLLO SULLA SICUREZZA DEI LAVORATORI – LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA – LA SITUAZIONE IN ITALIA). Era in servizio alla “Soreu”, la centrale operativa dell'ospedale cittadino Papa Giovanni XXIII. Bianco abitava a Montello, paese di 3.200 abitanti a una dozzina di chilometri da Bergamo. Sposato e padre di un figlio, avrebbe compiuto 47 anni il prossimo maggio.

La sanificazione della centrale operativa dell’ospedale

Già alcune notti fa la centrale operativa dell’ospedale bergamasco, che raccoglie le telefonate di emergenza inoltrare dal 112 anche da Brescia e da Sondrio, era stata chiusa e sanificata. Uno dei motivi per cui è stato effettuato l'intervento è che anche altri operatori avevano accusato sintomi ed erano rimasti a casa. Le chiamate in arrivo, in quel periodo, erano state dirottate ad altre centrali lombarde.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.