Maltempo, tetto scoperchiato dal vento: chiusa statale dello Stelvio

Lombardia

La copertura è caduta sulla carreggiata, impedendo il transito dei veicoli. Sul posto la polizia stradale e i vigili del fuoco con personale Anas: circolazione deviata su percorsi alternativi. Danni nel Lecchese: chiuse la Sp67 e la provinciale tra Pescate e Galbiate

Disagi per il forte vento si registrano anche in Lombardia, in particolare in Valtellina, dove la statale 38 dello Stelvio è stata chiusa al traffico all'altezza di Ardenno (Sondrio), dopo la caduta sull'asfalto di una parte del tetto di una casa scoperchiata dalle raffiche. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Sondrio, muniti di mascherine per proteggersi dalle fibre di amianto della copertura in eternit, e i vigili del fuoco con personale Anas. La circolazione è stata deviata su percorsi alternativi. 

La situazione nel Lecchese

Una giornata di gran lavoro nel Lecchese anche per i vigili del fuoco di Lecco e dei distaccamenti di Bellano e Merate, che hanno ricevuto più di 150 chiamate e richieste d'intervento. Un albero è caduto su un’auto a Lecco. Un’impalcatura è finita sulla strada tra Pescate e Galbiate. Diversi interventi sono stati effettuati a Valmadrera e a Nibionno per tetti divelti. Un incendio si è invece verificato tra Tremenico e Pagnona: in seguito al rogo è stata chiusa la Sp67.

I danni causati dal vento

Nel pomeriggio si sono registrate raffiche di vento oltre i 100 chilometri orari: l'impalcatura di una casa è finita sulla strada provinciale tra Pescate e Galbiate. Per fortuna, in quel momento non transitavano auto. La strada è tuttora chiusa e sono in corso sopralluoghi dei vigili del fuoco. Una vettura posteggiata e senza alcuna persona all'interno è stata invece distrutta da un albero caduto sul lungolago.

Milano: I più letti