Incendio in una palazzina nel Cremonese: donna salvata dai vicini

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

La 55enne, residente in uno degli appartamenti andati distrutti, stava dormendo mentre le fiamme si stavano propagando. Ancora da chiarire le cause: il rogo potrebbe essere nato dal corto circuito di un televisore 

Un incendio è divampato quest’oggi in una palazzina di tre piani situata in un caseggiato Aler di Soresina, in provincia di Cremona. Le fiamme hanno completamente distrutto un appartamento, mentre altri due sono stati dichiarati inagibili. Sul posto sono poi intervenuti i vigili del fuoco che in tre ore hanno domato le fiamme e hanno disposto, inevitabilmente, l'evacuazione dei tre alloggi interessati. Non si registrano feriti ma il bilancio poteva essere tragico: una donna di 55 anni stava dormendo mentre le fiamme divoravano il suo appartamento ma è stata tratta in salvo dai vicini, entrati nel locale nonostante il fumo.

Cause ancora da chiarire

Le cause dell’incendio restano ancora da chiarire. Secondo le prime ipotesi, il rogo potrebbe essere stato innescato dal corto circuito di un televisore, in quanto testimoni hanno riferito di aver udito distintamente un’esplosione. Gli alloggi Aler dichiarati inagibili erano stati inaugurati nell'estate del 2012 e i tecnici intervenuti per l'ispezione sostengono che proprio la solidità delle strutture abbia impedito ai solai dei piani superiori di crollare.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24