Panettone artigianale, la mappa che mostra dove si produce quello tradizionale

Lombardia

Per le festività natalizie 150 imprese lombarde hanno deciso di seguire e rispettare la ricetta artigianale: il business dolciario, che produce oltre 2 miliardi di euro l’anno, offre lavoro a oltre 25mila persone 

Per le festività natalizie arriva la mappa del panettone tradizionale, con circa 150 imprese diffuse tra Milano, Monza Brianza e Lodi che hanno deciso di rispettare la ricetta artigianale indicata dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. L'elenco con tutte le panetterie e le pasticcerie che seguono tali disposizioni, zona per zona, si trova sul sito www.milomb.camcom.it ed è disponibile negli Infopoint di Palazzo Giureconsulti e Palazzo Reale, a Milano.

Il panettone tradizionale

Ciò che distingue il panettone tipico della tradizione artigianale milanese dagli altri è il fatto di essere realizzato secondo un regolamento tecnico, con determinati ingredienti, nelle proporzioni stabilite e seguendo particolari procedimenti di lavorazione. Nello specifico, deve avere non meno del 20 per cento in peso sul prodotto di uvetta sultanina, con scorze di arancia e cedro canditi nell'impasto. Nel quale, inoltre, il peso del burro non deve essere meno del 10 per cento. Il panettone non deve avere ingredienti OGM, la farina di produzione deve essere sezionata e il dolce non può essere venduto oltre i 30 giorni dalla data di produzione.

Il business intorno al dolce

Secondo i dati della Camera di commercio, il comparto dolciario, in quasi 5mila imprese attive, offre lavoro a oltre 25mila addetti (con un incremento di oltre il 9,8 per cento in dieci anni): in particolare, 1.253 sono di donne, 405 di giovani e 476 di stranieri. Il panettone, nella regione, produce un business che supera i 2 miliardi di euro all'anno.

Milano: I più letti