Brescia, arrestate tre persone per sfruttamento della prostituzione

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)

Sui soggetti pendeva un mandato di cattura europeo: ricercato un quarto individuo. Le indagini delle forze dell’ordine, scattate nel dicembre del 2018, erano partite dalla denuncia di una vittima, che aveva subito pesanti minacce di ritorsioni

La polizia di Stato di Brescia, in collaborazione con la divisione sirene del Servizio Cooperazione Internazionale e le forze dell’ordine rumene, ha arrestato in Romania tre persone accusate dei reati di estorsione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Il gip del tribunale cittadino aveva emesso un mandato di cattura europeo nei confronti di quattro soggetti: uno di loro risulta attualmente ricercato.

Le indagini

Le indagini, condotte dalla squadra mobile di Brescia e coordinate dalla procura della Repubblica cittadina, sono partite nel dicembre del 2018 in seguito alla denuncia di una vittima che aveva deciso di affrancarsi dal suo sfruttatore e, per questo, aveva subito pesanti minacce di ritorsioni. Le forze dell’ordine, che nel corso dell’operazione hanno collaborato con le autorità rumene per l’identificazione e la cattura dei tre soggetti, si sono avvalse di intercettazioni telefoniche e ambientali. Dal lavoro investigativo è emerso che gli indagati, pur essendo domiciliati nel loro Paese d’origine e recandosi in Italia solo periodicamente, controllavano e sfruttavano, con metodi violenti, numerose ragazze (11 quelle identificate) che si prostituivano in strada o all’interno di appartamenti della provincia bresciana. I loro guadagni venivano poi consegnati agli individui arrestati, mediante money transfer. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24