Violenza nel Lecchese, perseguitava la ex: divieto di avvicinamento per un 27enne

Lombardia
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

L’uomo è accusato di aver picchiato, insultato e umiliato una 36enne all’interno dell’abitazione di lei. Il provvedimento è scattato in seguito alla denuncia della vittima e alla ricostruzione dei fatti eseguita dalle forze dell’ordine 

Un marocchino di 27 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato dalla polizia nell’abitazione della madre a Olginate (in provincia di Lecco) per la notifica di un provvedimento, in base al quale non dovrà più avvicinarsi alla sua ex compagna di 36 anni residente nel Lecchese. L’accusa nei confronti dell’uomo è di aver perseguitato la donna per circa 5 mesi: il 27enne avrebbe picchiato, insultato e umiliato la vittima all’interno dell’abitazione di lei.

La denuncia e l’ordinanza

In seguito alla denuncia della 36enne, gli agenti della squadra mobile hanno ricostruito l’accaduto. Il pm ha così chiesto e ottenuto l’emissione, da parte del gip del tribunale di Lecco, dell’ordinanza cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima e ai luoghi frequentati da lei e dai suoi figli.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24