Inchiesta sugli appalti in Valtellina: coinvolto un ex sindaco

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)

La guardia di finanza e i carabinieri forestali indagano su una cinquantina di imprenditori, tecnici e pubblici amministratori. Le accuse sono di corruzione e associazione a delinquere per pratiche edilizie sospette, minacce e violenza a pubblico ufficiale 

Dal 2016 la guardia di finanza e i carabinieri forestali indagano su una cinquantina di imprenditori, tecnici e pubblici amministratori della Valtellina. Le accuse sono di corruzione e associazione a delinquere per appalti e pratiche edilizie sospette, ma anche minacce e violenza a pubblico ufficiale. L'inchiesta, di cui si sta occupando il sostituto procuratore, Stefano Latorre, è stata resa nota solo nella giornata di ieri, in seguito ad alcuni particolari trapelati dalla magistratura. Tra i coinvolti spunta anche l’ex sindaco di Valdidentro (in provincia di Sondrio) Ezio Trabucchi, che per 15 anni ha guidato il paese.

Le parole del primo cittadino Ezio Trabucchi

Trabucchi è un avvocato e, in passato, è stato segretario provinciale del Partito Popolare, presidente della Comunità Montana Alta Valtellina di Bormio e assessore in Provincia. Difeso dai legali, Chiara Sosio e Tecla Andreola, del foro di Sondrio, ha sostenuto la propria estraneitàai fatti: "Non conosco i fatti che la Procura mi contesta, ma ho la coscienza a posto perché so di non avere mai commesso nulla di illecito nella mia lunga attività di pubblico amministratore. Ma vorrei che l'indagine, avviata nel 2016, arrivasse finalmente a termine. Non trovo sia giusto restare così a lungo sotto inchiesta. In questi giorni il magistrato ha ottenuto dal gip Pietro Della Pona l'ennesima proroga per indagare su di me".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24