Violenza nel Cremasco, 16enne picchia mamma e sorelle per avere soldi

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)

I carabinieri di Camisano hanno trasferito il minore in comunità per il reato di maltrattamenti in famiglia  

I carabinieri di Camisano (in provincia di Cremona) hanno eseguito un ordine di collocamento in comunità per un 16enne per il reato di maltrattamenti in famiglia. Il ragazzino picchiava la madre e le due sorelle minorenni per ottenere del denaro. Le indagini sul caso sono state condotte dagli uomini dell’Arma, coordinati dalla procura per i minorenni di Brescia.

Le violenze del 16enne

Durante le indagini sono stati evidenziati vari episodi di violenza nell’arco di un paio di anni. In un’occasione, i carabinieri erano giunti all’interno dell’abitazione in seguito a una furiosa lite e avevano constatato come la madre avesse le braccia arrossate per via delle percosse del giovane. I militari hanno così acquisito i referti medici e sentito i componenti della famiglia. È emerso come l’adolescente avesse aggredito i propri famigliari con schiaffi, pugni e calci per ottenere dei soldi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24