Valtellina, polizia sorprende e denuncia due bracconieri

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

Alcuni residenti avevano riferito di aver sentito distintamente colpi di fucile in località Piazz, nel territorio comunale di Grosotto. I due sono stati individuati ancora con le armi in pugno 

Un 70enne e un 81enne sono stati sorpresi mentre praticavano attività di bracconaggio in Valtellina. I due sono stati denunciati dalla polizia di frontiera di Tirano, a cui alcuni residenti avevano riferito di aver sentito distintamente colpi di arma da fuoco in località Piazz, nel territorio comunale di Grosotto.

Sorpresi con le armi ancora in mano

Gli agenti hanno sorpreso i due con le armi ancora in pugno. Oltre all’accusa di bracconaggio, il 70enne dovrà rispondere anche di porto abusivo di armi da fuoco, perché privo dell'autorizzazione per praticare la caccia, e di strumenti atti ad offendere perché aveva pure due coltelli, mentre l’81enne di omessa custodia di armi. A quest'ultimo è stato ritirato il porto d’armi.
 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24