Milano, 123 arresti per spaccio di droga a settembre: 42% in più rispetto allo scorso anno

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

È il 42 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2018. Confrontando i dati dello scorso anno, è emerso anche l'aumento del 10 per cento degli arresti per furto

A settembre sono state 123 le persone finite in manette a Milano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il 42 per cento in più rispetto allo stesso mese del 2018. A riferire i dati è stata la polizia di Stato, con un comunicato in cui si sottolinea che, confrontando i dati col settembre dello scorso anno, è emerso anche l'aumento del 10 per cento degli arresti per furto.

La nota della polizia di Stato

I risultati "testimoniano - si legge nella comunicato - un rilevante aumento di efficacia dei servizi" complice anche la ripresa a pieno regime, dopo l'estate, dell'attività lavorativa, la riapertura delle scuole e il ripopolarsi della città. Cosa che ha portato ad alzare la soglia di attenzione in particolare sulle metropolitane, il mezzo di trasporto pubblico più "utilizzato per raggiungere il centro, le stazioni e i maggiori punti di attrazione" della città.

Gli arresti in zona Navigli

Sempre nell'ambito dell'attività di contrasto allo spaccio di droga, la scorsa notte, tra l'una e le 4, in zona Navigli i carabinieri dal Nucleo Investigativo, insieme agli agenti dell'Unità Contrasto Stupefacenti della polizia Locale di Milano, hanno arrestato sei giovani, tra i 26 ed i 33 anni, tutti stranieri e con precedenti, sorpresi in possesso di 38 dosi di marijuana, circa 50 grammi, e la somma di euro 500. Otto acquirenti sono stati segnalati alla prefettura.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24