Milano, guardia giurata dà pistola alla sorella e simula infortunio: arrestato per truffa

Lombardia
La pistola sequestrata alla guardia giurata (Agenzia Fotogramma)

L'uomo è accusato di aver finto di essersi infortunato cadendo in un tombino in viale Famagosta. In una chat con la sorella le aveva scritto: "Ti porto la pistola perché devo simulare un incidente sul lavoro"

Una guardia giurata di 49 anni è stata arrestata a Milano per truffa aggravata. L'uomo è accusato di aver finto di essersi infortunato durante il lavoro, cadendo in un tombino in viale Famagosta. La sorella, a cui aveva affidato una pistola, è stata denunciata per truffa e porto abusivo di arma. Gli investigatori hanno scoperto che l'uomo, tra il 2017 e il 2018, era già stato a casa un anno per un altro infortunio, sul quale ora si sta indagando.

La truffa

Secondo quanto ricostruito, il 49enne, per evitare che il 118 chiamasse il commissariato, ha affidato la propria pistola alla sorella, ma i paramedici hanno comunque avvertito la volante di Porta Genova. Quando alle sei del mattino di ieri i poliziotti sono arrivati sul posto, il vigilante è stato trovato vicino a un tombino mentre si lamentava per i forti dolori dovuti alla caduta. Alla domanda su dove fosse la pistola d'ordinanza ha risposto di averla consegnata alla sorella per un motivo non molto chiaro. Gli agenti hanno chiesto di chiamare la donna, di un anno più giovane, e si sono accorti che tra i due c'era stata una conversazione in chat che spiegava la truffa. La guardia giurata le aveva scritto: "Ti porto la pistola perché devo simulare un incidente sul lavoro".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24