Bruciano tre auto nel Cremonese, due uomini finiti in manette

Lombardia
Foto di Archivio

Due uomini di 36 e 34 anni sono stati arrestati perché identificati come i responsabili di due incendi la notte del 27 giugno a Castelverde e a Corte de Cortesi con Cignone

Due uomini di 36 e 34 anni sono stati arrestati dai carabinieri per aver bruciato, per vecchi rancori e per vendetta nei confronti di una ex fidanzata, tre auto (una del nuovo compagno della donna). Attraverso le immagini di videosorveglianza, sono stati identificati come i responsabili di due incendi la notte del 27 giugno a Castelverde e a Corte de Cortesi con Cignone, nel Cremonese.

Le auto distrutte

A Castelverde era andata distrutta una Fiat Croma di un operaio di 28 anni; a Corte dei Cortesi una Ford Focus di un operaio di 30 anni. Il proprietario della Ford Focus aveva raccontato ai militari che nel dicembre del 2017 era stato aggredito in casa dall'ex della sua attuale fidanzata che, dopo aver sfondato la porta di casa, lo aveva picchiato con un bastone. L'uomo per timore di ritorsioni non aveva denunciato. Da qui l'identificazione del 34enne e dell'amico i quali, la stessa notte, avevano incendiato una Panda di una donna di 36 anni che, qualche giorno prima aveva denunciato uno dei due per atti persecutori.

La rissa

Inoltre, da quanto trapela dalle indagini, la mattina dopo, entrambi avevano partecipato a una rissa a Rovato, nel Bresciano. In quell'occasione i carabinieri avevano trovato nella loro auto una tanica con residui di liquido infiammabile che è risultata essere stata usata per gli incendi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24