Il parroco della Terra dei Fuochi celebrerà i funerali di Nadia Toffa

Lombardia
Nadia Toffa (ANSA)

La conduttrice aveva espresso questa volontà prima di andarsene. Intanto, fuori dalla camera ardente a Brescia sono centinaia le persone in coda per l’addio 

Per i funerali di Nadia Toffa saranno rispettate le sue volontà: a eseguire le sue esequie sarà Padre Maurizio Patriciello, parroco simbolo della lotta alla Terra dei Fuochi, alla quale per anni la presentatrice de Le Iene si era unita. “Nadia ha voluto che fossi io a celebrare il suo funerale. Mi costa molto, ma vado a Brescia volentieri e con grande riconoscenza. Partirò nel pomeriggio di Ferragosto per trovarmi in chiesa alle 10,30 del 16. Ho il dovere di portarle tutto l'affetto e la gratitudine degli abitanti della Terra dei fuochi” ha scritto sui social Padre Maurizio.

Camera ardente aperta, in centinaia per l’ultimo omaggio

La salma di Nadia Toffa, accompagnata dalla madre, è arrivata nella camera ardente allestita al teatro Santa Chiara di Brescia. Ad attenderla un centinaio di persone che si sono messe in coda per porgerle l'ultimo saluto. C'è chi arriva da Trento, "perché ho visto in Nadia la stessa sofferenza di mia madre morta di tumore", chi è partito da Como, "era una combattente e non doveva morire a 40 anni". Chi dalla Val Camonica, terra di origine dei genitori di Nadia Toffa. "Il suo sorriso era contagioso". Tra loro molti giovani hanno fatto visita alla camera ardente. All'arrivo della salma un centinaio di persone in silenzio hanno seguito la bara bianca entrare nella sala del Centro teatrale bresciano. "Brilla in alto dolce guerriera", ha lasciato scritto un uomo sul registro delle firme mentre le due figlie hanno aggiunto: "Sei una grande, Tvb".

Il saluto a Nadia Toffa

Molto commosso Davide Parenti, l'autore e ideatore delle Iene. "Vi prego è un momento difficile. È come aver perso una figlia? Si, è molto dura", si è limitato a dire. Con una rosa bianca in mano si è presentato anche il cantautore Omar Pedrini, visibilmente commosso. "Il ricordo più bello di Nadia è come ha affrontato la malattia e la sua battaglia. È stata un esempio per chi soffre. Lascia la dignità e ci ricorda che era una leonessa bresciana", ha detto Pedrini che ha poi aggiunto: "era da 15 giorni che non mi rispondeva ai messaggi e questo mi aveva fatto pensare male. Ma fino in fondo non ha mai voluto dire 'sto male'. Oggi per chi le voleva bene è stato un risveglio tremendo". La camera ardente resterà aperta fino alle 22 di questa sera, poi domani dalle 9 alle 22 e anche il giorno di Ferragosto. I funerali saranno invece celebrati venerdì mattina alle 10.30 in Cattedrale a Brescia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24